Cronaca

Atleta legato all'Isis ritenuto "pericolo per la sicurezza pubblica" ed espulso dall'Italia

Rintracciato dalla polizia di Stato, il giovane era legato a un compatriota già arrestato per associazione con finalità di terrorismo

Nella giornata di venerdì il personale della polizia di Stato ha eseguito un decreto di espulsione, con accompagnamento alla frontiera, nei confronti di un 34enne marocchino ritenuto "persona pericolosa per la sicurezza pubblica" e legato a un connazionale già arrestato per associazione con finalità di terrorismo in quanto risultato affiliato allo Stato Islamico e accusato di aver diffuso sul web la propaganda del Califfato, con l’obiettivo di reclutare nuovi combattenti. Il nordafricano, arrivato in Italia lo scorso autunno per motivi sportivi essendo praticante di atletica leggera a livello agonistico, viveva a Savignano sul Rubicone. Gli accertamenti sulla sua persona hanno portato a un provvedimento di inammissibilità in area Schengen proprio per i suoi legami con l'Isis. Rintracciato dalla Digos, nei suoi confronti è stato rapidamente portato a termine l’iter amministrativo per l’espulsione da parte dell’Ufficio Immigrazione che ha proceduto al rimpatrio coattivo in Marocco, con scorta internazionale, nel pomeriggio del 28 febbraio dall’Aeroporto di Bologna, in esecuzione del provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Forlì-Cesena.

Sull'arresto e sull'espulsione del 34enne è intervenuto il sindaco di Savignano, Filippo Giovannini, che in una nota stampa ha dichiarato: "L'attenzione costante delle Forze dell'Ordine e il monitoraggio continuo delle attività di pubblica sicurezza del nostro territorio consentono di ottenere questi grandi risultati di prevenzione. Ringrazio personalmente e a nome di tutti i savignanesi le Forze dell'Ordine, il Prefetto e il Questore. Tutti insieme continueremo a impegnarci costantemente per la sicurezza della nostra comunità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atleta legato all'Isis ritenuto "pericolo per la sicurezza pubblica" ed espulso dall'Italia

CesenaToday è in caricamento