menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assenza da scuola per sintomi sospetti, senza tampone non si torna in classe

La circolare del Ministero della Salute è una delle ultime novità per il mondo della scuola che deve fare i conti con il Covid

Una nuova circolare del ministero della Salute prevede un "attestato di guarigione" per alunni, insegnanti e operatori scolastici che accusano "sospette infezioni". E' una delle ultime novità per il mondo della scuola che deve fare i conti con il Covid. 

Nella circolare sono indicati quattro scenari che dovrebbero indurre il medico a "richiedere tempestivamente il test diagnostico, comunicando la decisione al dipartimento di prevenzione della ASL o al servizio di riferimento previsto dall’organizzazione regionale".

LA NUOVA CIRCOLARE: scarica

Primo scenario, aumento temperatura corporea superiore a 37,5 o sintomatologia compatibile col Covid che si manifestano durante l’attività scolastica in un alunno. Secondo scenario, gli stessi sintomi si manifestano a casa. Il terzo e quarto scenario riguardano le stesse situazioni per insegnanti e operatori. Se il tampone è positivo e diventa negativo in seguito all’accertamento di positività, il medico dopo aver predisposto l’adeguato percorso diagnostico terapeutico, attesta il nulla osta all’ingresso o al rientro in comunità.

In caso di patologie diverse dal Covid con tampone negativo il malato resta a casa fino a guarigione clinica e il medico redigerà l’attestazione di rientro a scuolain quanto "è stato seguito il percorso diagnostico terapeutico e di prevenzione". La circolare raccomanda che operatori e alunni abbiano una priorità nell’esecuzione del test.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento