menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Assembramenti in strada e nei pressi dei locali", sanzioni nel primo fine settimana 'giallo'

Violazione e sanzioni a Bagno di Romagna, il sindaco Baccini: "La Polizia Locale ha potuto constatare alcune situazioni di irregolarità"

Con il ritorno in zona gialla è tornato anche il rischio assembramenti, che a quanto pare non ha risparmiato il territorio cesenate. Nonostante il meteo non particolarmente clemente non è mancata la voglia di ritrovare la socialità, e non sono mancate neanche le sanzioni.

Il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini informa che "nella giornata di sabato la Polizia Locale ha potuto constatare alcune situazioni di irregolarità nei centri urbani, dovute ad assembramenti e comportamenti scorretti, che hanno portato ad avviare le attività di contestazione con verbali ed a assumere elementi di prova per contestare le violazioni".

"In particolare - spiega il sindaco - le situazioni di irregolarità hanno riguardato gruppi di persone, tra cui anche adolescenti, che trasgredivano le norme sul distanziamento e sul corretto modo di indossare la mascherina, oltreché gestori di pubblici esercizi che somministravano bevande agli avventori in misura tale da creare assembramenti nelle adiacenze del proprio locale e sulla strada. Alcune persone sono state identificate immediatamente e sanzionate, mentre per quelle che non è stato possibile identificare nell'immediatezza a causa delle condizioni degli assembramenti, verranno contattate nei prossimi giorni sulla base delle risultanze fotografiche scattate, compresi i genitori degli adolescenti che sono stati individuati a trasgredire le norme. Ad un esercizio pubblico è stato elevato un verbale amministrativo, di cui sarà data notizia al Prefetto per la conseguente adozione dei provvedimenti di chiusura temporanea".

Baccini aggiorna anche sulla situazione dellla Scuola Materna "Don Giulio Facibeni" che " rimane chiusa fino al 12 febbraio prossimo, a causa della positività di una operatrice e di un bimbo, confermate dai tamponi nel frattempo eseguiti. Per quanto riguarda la Scuola Elementare "M. Valgimigli" tutte le classi continuano a svolgere attività in presenza. Nella classe 5^ è stato riscontrato un caso di positività, che l'Ausl ha confermato non comportare rischi per il resto della classe, in quanto il bimbo era già stato preventivamente tenuto inh isolamento in tempo utile da evitare rischi per gli altri".

Infine l'aggiornamento sulla situazione del Liceo scientifico "A. Righi" in cui "la classe 5^ prosegue la quarantena fino all'12 febbraio e la didattica a distanza, a causa di 3 casi positivi riscontrati tra gli studenti. Anche la classe 1^ prosegue in quarantena fino al 12 febbraio e con didattica a distanza, a causa di un caso positivo, a cui si aggiunge quella di una operatrice e di un operatore scolastico. Le classi 2^, 3^ e 4^, invece, continua in presenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una bontà tradizionale: la ricetta delle Pesche dolci all'alchermes

Arredare

Divano nuovo? Ecco i consigli per non sbagliare l'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento