Cronaca Cesenatico

Assemblea di Hera sul 'porta a porta', la raccolta domiciliare interesserà 5mila utenze

La raccolta domiciliare partirà il 1 novembre e interesserà circa 5.000 utenze della zona residenziale, extraurbana e artigianale a monte della ferrovia

Domani, 2 settembre, a Villamarina è previsto l’ultimo incontro di Hera nei quartieri per avere maggiori informazioni sulla modifica del sistema di raccolta rifiuti. L’appuntamento è alle ore 21 presso Piazzale Scuola in via Litorale Marina 170. A concludere il ciclo di iniziative che è cominciato nel mese di luglio sarà un incontro online previsto martedì 7 settembre. All’incontro on line ci si potrà collegare da casa, attraverso il proprio computer tablet o cellulare, andando sul sito www.gruppohera.it/direttacesenatico dove saranno pubblicate le informazioni per accedere al meeting.

Il porta a porta

Dopo la riorganizzazione, avvenuta nel 2017, nel quartiere Madonnina- S.Teresa e parte di Cannucceto, prosegue il rinnovo del sistema di raccolta dei rifiuti a Cesenatico che prevede l’estensione del porta a porta fino a completamento del territorio a monte della ferrovia, mentre la parte turistica verrà riorganizzata entro la metà del 2022.

Nelle zone residenziali delle frazioni attraversate da via Cesenatico (Bagnarola, Villalta, Borella, via Campone fino alla frazione di Sala), a Villamarina (zona a monte della ferrovia) e lungo la Statale Adriatica fino a Piazzale della Rocca, la raccolta stradale dei rifiuti urbani sarà trasformata in porta a porta ‘misto’, che prevede la raccolta a domicilio di indifferenziato e organico, mentre per tutte le altre tipologie (carta/cartone, vetro, plastica/lattine e verde/potature) rimarranno i cassonetti stradali per la raccolta differenziata. 

Nelle zone extraurbane e artigianali - che comprendono tutte le vie del forese; le aree produttive di via Balitrona a Bagnarola, via San Pellegrino a Villalta e via Castellaccia a Sala; le vie Fossa, Masini e del Lavoro a Villamarina e la Statale Adriatica fino a Zadina - è previsto un sistema di raccolta domiciliare ‘integrale’, in giorni e orari prestabiliti, che interesserà tutte le tipologie di rifiuti: organico (scarti di cucina), carta/cartone, plastica/lattine, vetro e indifferenziato. 

Il nuovo servizio partirà dal 1 novembre e saranno coinvolte circa 5.000 utenze  fra domestiche e non domestiche, alle quali dal 13 settembre il personale incaricato da Hera consegnerà tutto il materiale (composto da contenitori e calendari informativi) per l’avvio del porta a porta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assemblea di Hera sul 'porta a porta', la raccolta domiciliare interesserà 5mila utenze

CesenaToday è in caricamento