Sventato assalto al bancomat: banditi in fuga a mani vuote dopo l'esplosione

In particolare, il personale addetto alla vigilanza ha notato alcuni malviventi far esplodere il bancomat dell’istituto bancario

Nella notte tra martedì e mercoledì una pattuglia di Cittadini dell’Ordine Spa (ex Rubicone) ha sventato un tentativo di furto ai danni della filiale di Crédit Agricole di Pievesestina. In particolare, il personale addetto alla vigilanza - durante il suo servizio di controllo - ha notato alcuni malviventi far esplodere il bancomat dell’istituto bancario. Il tempestivo e risoluto intervento della pattuglia in costante contatto con la Centrale Operativa dell’Istituto di vigilanza, che ha allertato in pochi minuti le forze dell’ordine, ha evitato il furto del denaro. Alla vista della pattuglia i malviventi si sono infatti dati alla fuga senza riuscire a portare via i cassetti delle banconote.

Si sono poi recati sul posto forze dell'ordne e titolari dell’Istituto bancario per gli accertamenti del caso. "Le guardie di Cittadini dell’Ordine ancora una volta si sono dimostrate decisive per evitare che un grave atto criminoso fosse compiuto ai danni di tutta la comunità – dichiara Andrea Fabbri, Consigliere delegato di Cittadini dell’Ordine Spa -. Questo intervento mi dà l’opportunità di ringraziare tutti gli uomini e le donne che ogni giorno operano con impegno per la sicurezza di aziende e cittadini". 

Foto di repertorio
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paurosa carambola all'incrocio: fa un filotto di schianti, 8 veicoli danneggiati. Si contano 2 feriti gravi

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • Tenta di impiccarsi alla ringhiera del balcone, salvato in extremis: grave un giovane

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Caos Sanremo, anche da Cesena critiche ad Amadeus: "Prenda le distanze da Junior Cally"

  • La Polizia arresta due fratelli sulla E-45: dovevano scontare una pena di 4 anni di reclusione

Torna su
CesenaToday è in caricamento