rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Inseguimenti / Savignano sul Rubicone

Non si ferma all'alt, dopo l'inseguimento a sirene spiegate aggredisce gli agenti: arrestato

La colluttazione ha costretto uno degli agenti a farsi medicare al pronto soccorso, da cui è stato dimesso con una prognosi di 7 giorni

Arresto al termine di un rocambolesco inseguimento a sirene spiegate. E' successo giovedì notte, poco dopo la mezzanotte, a Savignano sul Rubicone, in zona Valle Ferrovia. Tutto ha avuto inizio quando una pattuglia della Polizia Locale dell’Unione Rubicone e Mare transitando a Savignano sul Rubicone, in zona Valle Ferrovia, ha notato un’autovettura con a bordo un uomo procedere a fari spenti e ad andatura ridotta e incerta.

E' stato intimato l’alt, ma il conducente anziché fermarsi accendeva i fari e accelerava dandosi alla fuga. Ne è nato un inseguimento a sirene spiegate che si è concluso in zona stazione, dove l’uomo è stato raggiunto. Sceso dall'auto ha tentato di scappare a piedi, ma è stato bloccato. Ne è nata una violenta colluttazione, al temine della quale il fuggitivo è stato arrestato.

La colluttazione ha però costretto uno degli agenti a farsi medicare al pronto soccorso, da cui è stato dimesso con una prognosi di 7 giorni. Sabato mattina l’uomo, un trentenne cittadino albanese, è comparso in direttissima al Tribunale di Forlì (giudice Elisabetta Giorgi), difeso d’ufficio dall’avvocato Enrico Canepa, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni a pubblico ufficiale, nonché guida in stato di ebbrezza e rifiuto di fornire le proprie generalità. All’esito l’arresto è stato convalidato ed in attesa dell’udienza di merito, fissata per il prossimo 18 luglio, l’uomo ha il divieto di uscire di casa in orario notturno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si ferma all'alt, dopo l'inseguimento a sirene spiegate aggredisce gli agenti: arrestato

CesenaToday è in caricamento