Cronaca

Riduzione in schiavitù di prostitute, la polizia arresta latitante in un controllo stradale

Serie di controlli speciali della polizia per prevenire i reati predatori. Il Commissariato si è avvalso del sostegno del Nucleo Prevenzione Crimine di Bologna e della Polizia Municipale

Serie di controlli speciali della polizia per prevenire i reati predatori. Il Commissariato si è avvalso del sostegno del Nucleo Prevenzione Crimine di Bologna e della Polizia Municipale. E come spesso accade, quando viene gettata una rete, anche a maglie larghe, qualche “pesce” rimane impigliato: si tratta in questo caso di un rumeno di 28 anni, che è stato arrestato durante un controllo stradale.

Il 28enne era ricercato in quanto sulla sua testa pendeva un ordine di custodia cautelare da parte dell'autorità giudiziaria di Messina per una maxi-inchiesta relativa ad un giro di prostituzione e riduzione in stato di schiavitù delle stesse prostitute rumene. Il controllo è avvenuto nel pomeriggio di martedì, in via Ravennate, nella zona della concessionarie. Sono in corso accertamenti per verificare se il 28enne stesse impiantando anche a Cesena lo stesso “giro”. Il soggetto è stato quindi condotto immediatamente in carcere.

Sempre nel corso dei controlli il Commissariato ha denunciato un tunisino di 37 anni per minaccia a pubblico ufficiale. La polizia in questo caso, nella sera di lunedì, è intervenuta in un bar cittadino, in zona San Mauro, in quanto lo straniero molestava gli altri clienti. Nel corso dei controlli speciali, durati tre giorni, la polizia in totale ha controllato 83 veicoli, identificato 203 persone, di cui 57 stranieri e 8 minorenni. Il tutto è avvenuto nel corso di 32 posti di controllo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riduzione in schiavitù di prostitute, la polizia arresta latitante in un controllo stradale

CesenaToday è in caricamento