Nuovo ospedale, può partire la progettazione: semaforo verde sull'Accordo Territoriale

"E stata confermata definitivamente la scelta di realizzare la grande opera pubblica a sanitaria che caratterizzerà per qualche decennio il nostro territorio"

Il Consiglio provinciale di Forlì-Cesena, col voto unanime dei consiglieri di centrodestra e centrosinistra, ha approvato l’accordo territoriale per il nuovo ospedale di Cesena. Con questo voto, spiegano il sindaco Paolo Lucchi e gli assessori Orazio Moretti e Simona Benedetti, "è stata confermata definitivamente la scelta di realizzare la grande opera pubblica a sanitaria che caratterizzerà per qualche decennio il nostro territorio".

Gli amministratori cesenati rimarcano che "si tratta dell’ultima tappa di un percorso che, gestito in accordo con l’Ausl Romagna nell’ambito del “Comitato per il nuovo Ospedale di Cesena” (composto dai rappresenti del mondo imprenditoriale, sindacale, delle professioni sanitarie, dai Gruppi consiliari della nostra città), nel corso di questi anni ha contribuito a strutturare le scelte connesse con l’Accordo Territoriale sulla localizzazione del nuovo Ospedale, già approvato dalla Regione Emilia-Romagna il 17 dicembre scorso. Una procedura resa necessaria dal fatto che nel Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) di Forlì-Cesena, l’ospedale Bufalini è configurato come Polo monofunzionale “stazionario”, quindi con una possibilità di crescita definita “fisiologica” e limitata dalla sua localizzazione territoriale, dalle caratteristiche strutturali del fabbricato e morfologiche dell’area. Tale Piano però, definisce anche le modalità per prevedere nuovi poli (come nel caso di Cesena), stabilendo la sottoscrizione di specifici Accordi Territoriali, dopo la concertazione fra gli enti coinvolti, consentendo di recepire la localizzazione negli strumenti urbanistici e le condizioni per l’attuazione".

"Con la conclusione del procedimento che porterà alla sottoscrizione dell’Accordo, viene quindi stabilito che il nuovo Ospedale di Cesena sorgerà nell’area di proprietà dell’Azienda Ausl Romagna avente una superficie complessiva di 22 ettari, collocata in prossimità del casello Cesena Sud dell’autostrada A14 e attraversato dalla Bretella di Gronda di collegamento con la Secante di Cesena, facilmente raggiungibile da tutta la nostra città e dal resto del territorio - viene illustrato da Lucchi, Moretti e Benedetti -. A ridosso della nuova area ospedaliera sarà inoltre realizzato anche il nuovo Centro Logistico dell’Ausl Romagna, con il Laboratorio Unico ed il magazzino medicinale". Con questo voto, "l’Ausl Romagna potrà avviare formalmente il percorso progettuale della nuova struttura ospedaliera (con una dimensione analoga a quella dell’attuale Bufalini, che potrà ospitare un numero di parcheggi decisamente superiore rispetto ai circa 1.000 posti auto esistenti, diminuendo i problemi resisi evidenti in questi anni per pazienti, parenti e dipendenti) sulla base del già avviato studio di prefattibilità".

Anche la Provincia di Forlì-Cesena, in modo definitivo si è inserita appieno nel percorso di approvazione di un atto che è stato condiviso con la Provincia stessa nell’incontro del 13 gennaio 2017 (replicato l’11 gennaio scorso con un’apposita Commissione consiliare), approvato dal Consiglio Comunale di Cesena il 26 gennaio 2017, "nel pieno rispetto della scelta politica già fatta dai sindaci di tutta la Romagna nella Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria del 9 gennaio 2017".

"In questa fase è doveroso riconoscere l’impegno del direttore generale dell’Ausl Romagna Marcello Tonini, del responsabile del settore Tecnico Enrico Sabatini e dell’intera struttura tecnica che, assieme a quella comunale, ha lavorato con grande professionalità e passione a questo progetto così complesso e che ora potrà accelerare le procedure di progettazione sulla base dello studio di prefattibilità predisposto ed approvato dall’Ausl a luglio scorso", viene spiegato. "Naturalmente un ringraziamento va al Presidente della Provincia di Forlì-Cesena, il sindaco di Bertinoro Gabriele Fratto ed ai Consiglieri provinciali che hanno confermato senso di responsabilità e grande attenzione per il futuro della sanità - concludono -. Grazie al loro voto favorevole, infatti, sarà ora possibile considerare come definitivamente avviato il percorso storico di realizzazione del nuovo Ospedale di Cesena: un’esigenza condivisa dai cittadini, dai sindaci romagnoli, dalla Regione Emilia-Romagna e già finanziata per intero, con 156 milioni, dal Ministero della Salute. Per parte nostra, non possiamo che dirci molto soddisfatti della conclusione di un percorso non facile, che ci consentirà di lasciare a disposizione dei futuri amministratori pubblici della nostra città un Progetto totalmente finanziato, in grado di garantire un futuro di qualità alla nostra sanità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento