Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Savignano sul Rubicone

Appaltati i lavori di riqualificazione del centro, investimento di 275mila euro: "Ci sarà qualche disagio, ma ne varrà la pena"

Il processo di riqualificazione interesserà una parte del nucleo più antico della città posto a nord della via Vendemini, dove era insediato il vecchio castello “Cittadella di Albornoz”

Sono stati appaltati i lavori di riqualificazione delle traverse lato mare via Zanotti, via Guidoni, vicolo del Voltone e vicolo Montesi, nel cuore del nucleo più storico del centro cittadino. La ditta incaricata è Gorini Dario Srl con sede a Mercato Saraceno, cui sarà affidato il prosieguo della riqualificazione e valorizzazione del centro storico cittadino, con la messa in cantiere del III stralcio del “Masterplan” del centro storico che ha visto le precedenti riqualificazioni delle vie Don Minzoni e Faberi, della via Ponte Levatoio, della via Mura con accesso al Rubicone, delle due Piazze Borghesi e Giovanni XXIII e ora delle traverse lato mare del nucleo più antico del centro storico.

L’intervento di riqualificazione dei vicoli fa parte del progetto di valorizzazione del centro storico cittadino voluto dall’Amministrazione Comunale, in continuità con la riorganizzazione del mercato ambulante. Il quadro economico di questo III stralcio è pari a 275.000 euro.

Il processo di riqualificazione interesserà una parte del nucleo più antico della città posto a nord della via Vendemini, dove era insediato il vecchio castello “Cittadella di Albornoz”. In particolare saranno oggetto di intervento Vicolo Montesi e Vicolo del Voltone, che partono entrambi dall’asse principale che attraversa il centro (Corso Vendemini) per collegarsi a Piazza Gori e Piazza del Torricino, via Zanotti e via Guidoni che si sviluppano parallelamente al corso, collegando piazza del Torricino a via Mura che costeggia il fiume Rubicone. I primi interventi in quest’area sono iniziati con le riqualificazioni di Piazza Gori, Piazza del Torricino e via Mura. L’alto valore storico e architettonico di questa parte della città verrà sottolineato e preservato nelle continuità materica e di tessitura delle pavimentazioni già adottate.

L’intervento di riqualificazione della pavimentazione è consequenziale alla bonifica e ricostruzione delle reti acqua gas e fognatura che saranno effettuati da Hera in accordo con l’Amministrazione Comunale ed eseguite dalla ditta Fangano. L’inizio dei lavori è previsto per il mese di gennaio 2023 per una durata di sei mesi.

“Vista la complessità delle opere e la delicatezza dell’area di intervento, trattandosi di aree afferenti il nucleo più storico della città, questo cantiere vedrà coinvolta anche la Soprintendenza archeologica e a fronte di eventuali ritrovamenti i lavori potranno protrarsi anche più a lungo – afferma l’Assessore ai Lavori Pubblici Stefania Morara -. Chiedo sin d’ora ai cittadini la comprensione per il disagio che inevitabilmente ogni cantiere porta con sé. Ne varrà la pena perché stiamo mettendo mano ad una zona pregiata della nostra città e il risultato sicuramente ci ricompenserà per la pazienza e l’attesa”.

“Andiamo avanti a valorizzare la nostra Savignano – afferma il Sindaco Filippo Giovannini -. Come da cronoprogramma, con una visione coerente che parte da lontano. Passeggiando in queste strade del centro si tocca con mano la storia e si riscoprono angoli di bellezza da godere e da mostrare a chi ancora non li conosce”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appaltati i lavori di riqualificazione del centro, investimento di 275mila euro: "Ci sarà qualche disagio, ma ne varrà la pena"
CesenaToday è in caricamento