Villachiaviche, lavori per l'antenna fermi: arriva l'Ausl e blocca il cantiere

Sono stati avviati i lavori per la costruzione della contestata antenna telefonica di Villachiaviche. Gli operai hanno proceduto nella realizzazione del traliccio accanto ad un presidio del comitato di protesta, fino allo stop del cantiere

Sono stati avviati e già interrotti i lavori in via Faenza per la costruzione della contestata antenna telefonica di Villachiaviche. Gli operai hanno avviato la realizzazione del traliccio accanto ad un presidio del comitato di protesta, che dice 'no' all'installazione ormai da diversi mesi, con incontri in Comune, ma anche con varie manifestazioni di protesta, come fiaccolate e incontri con la cittadinanza.

Tuttavia, intorno alle 16 di martedì nell'area del cantiere è intervenuta l'Ausl che ha ispezionato l'area, ponendo una serie di prescrizione in quanto il cantiere non sarebbe regolamentare: è stato chiesto, in particolare, di recintare adeguatamente l'area di cantiere e rimuovere delle macerie presenti nell'area, macerie che saranno anche sottoposte a controlli. Anche la Polizia ha pattugliato la zona nella giornata di martedì, dal momento che i lavori avvengono con un presidio permanente di cittadini che aderiscono al comitato dei contrari. In particolare, il Comitato promette la presenza di un presidio, con turni, durante tutto lo svolgimento del cantiere. Non sono mancati momenti di tensione, quando un dimostrante, per bloccare i lavori, ha inscenato una manifestazione di disobbedienza, stendendosi davanti ad una betoniera, annunciando il gesto alle forze dell'ordine.

Una mobilitazione a cui l’Amministrazione comunale risponde ripercorrendo le tappe della vicenda. In una nota il Comune rimarca “il doveroso rispetto della normativa vigente,e gli sforzi fatti per trovare una soluzione condivisa”. E’ questo, in estrema sintesi, il senso della lettera che il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alle Politiche di qualificazione urbana Orazio Moretti hanno scritto al Presidente del quartiere Cervese Sud Alberto Comandini e, per conoscenza, a tutti i consiglieri comunali.

Martedì mattina sono stati lo stesso sindaco e l’Assessore Moretti, insieme all’Assessore alle Politiche Ambientali Lia Montalti e all’Assessore all’Innovazione e Sviluppo Tommaso Dionigi, a consegnare personalmente la nota al rappresentante del Quartiere e a compiere un sopralluogo al cantiere dove i cittadini aderenti al comitato contro l'antenna proseguono nella protesta.

Nella lettera si legge che "l'inizio reale dei lavori non può superare il 31 Luglio 2014, pena la decadenza del procedimento, ed appare quindi evidente che Telecom non potesse essere disponibile ad un ulteriore rinvio, ovvero di dover ripetere tutta la procedura”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La lettera dei due amministratori ricorda, infine, che il 4 Giugno scorso, il Comitato ha inviato al Comune una petizione, e comunicazione "formale", con la quale si rende noto, di aver spedito un esposto alla Procura della Repubblica di Forlì. Chiosa la lettera del Comune: “Probabilmente il risultato ottenuto nel confronto con Telecom può apparire parziale, ma riteniamo di avere messo in atto tutte le verifiche possibili che rientrano nelle competenze del Comune e che l’aver raggiunto l’obiettivo di depotenziare l’impianto possa costituire comunque una maggiore garanzia e tutela della salute dei cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento