Il ministro rassicura sulla riapertura, i sindaci: "Annulliamo la manifestazione di Canili"

"Abbiamo avuto precise garanzie sulla riapertura entro un mese della E45 anche al traffico pesante, e sull'avvio dei lavori da parte di Anas sulla Statale Tiberina"

Gli impegni presi questa mattina dal Ministro Toninelli durante la sua visita al viadotto Puleto (riapertura anche al traffico pesante entro 30 giorni; imminente convocazione dei Sindaci dell’E45 da parte del Ministro Di Maio per attivare lo stato di emergenza nazionale) portano all’annullamento della manifestazione di protesta che si sarebbe dovuta tenere sabato a Canili.

Lo hanno deciso i Sindaci dell’Unione Valle Savio, in prima linea nell’organizzare l’iniziativa, dopo aver valutato positivamente le rassicurazioni arrivate dal titolare del dicastero dei Trasporti e Infrastrutture

"Dopo l'incontro di oggi con il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, ci sono state offerte precise garanzie sulla riapertura entro un mese della Superstrada E45 anche al traffico pesante, e sull'avvio dei lavori da parte di Anas sulla S.S. 3 Bis Tiberina, per una sua rapida riapertura".

Il ministro Toninelli in visita al Viadotto del Puleto

"Inoltre - proseguono i sindaci dell'Unione - sempre il ministro ci ha informati che in tempo breve, saremo convocati dal ministro dello sviluppo economico Luigi Di Maio per l'attivazione dell'emergenza nazionale, e per garantire quindi gli ammortizzatori sociali ai lavoratori, aiuti economici alle famiglie e alle imprese colpite dall'emergenza".

VIDEO - Il ministro Toninelli nel sopralluogo al viadotto Puleto

"Evidentemente - osservano Lucchi e gli altri sindaci - il solo annuncio della manifestazione, ha sortito nel governo, più effetti delle tante lettere scritte in questi mesi, e ha convinto i ministri Toninelli e Di Maio ad affrontare l'emergenza.  La manifestazione che era stata convocata a Canili, aveva il preciso intento di chiedere al governo l'attenzione che fino ad ora era stata negata".

Il M5S apre il dialogo con i sindaci 

I sindaci dell'Unione della Valle del Savio precisano: "Sin dall'inizio abbiamo evitato qualunque titpo di strumentalizzazione, ed è ciò che vogliamo continuare a fare , quali amministratori seri e responsabili". "Questo non significa abbassare la guardia - avvertono - se fra un mese esatto le promesse fatte oggi dal ministro non saranno mantenute, torneremo a manifestare, ma non a Canili ma direttamente a Roma".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento