rotate-mobile
Coronavirus, l'evoluzione

Coronavirus, l'evoluzione: nel Cesenate curva dei contagi in crescita nell'ultima settimana

Ecco cosa emerge dal bollettino dell’Ausl Romagna sull'andamento dell'epidemia relativo alla settimana che va dall'11 al 17 aprile

Per la seconda settimana consecutiva si registra in Romagna una stabilità nelle nuove positività da covid-19 sia in termini assoluti che percentuali verosimilmente in relazione alla diffusione della variante Omicron BA.2. E' quanto emerge dal bollettino dell’Ausl Romagna sull'andamento dell'epidemia relativo alla settimana che va dall'11 al 17 aprile. 

Nel Forlivese si sono registrati 1.229 contagi, 37 in più rispetto alla settimana precedente, mentre nel Cesenate sono passati da 1.445 a 1.547 (+102). In flessione l'aumento dei nuovi positivi nel Riminese, da 2.117 a 1.909, mentre nel Ravennate la curva dei nuovi positivi continua a crescere, da 3.010 a 3.085. Nella corso della settimana in esame sono stati eseguiti 27.975 tamponi (molecolari e antigenici) registrando 7.770 nuovi casi positivi (27.8%).

Sono due i focolai nelle strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie del Cesenate, mentre sono 267 i positivi tra bimbi e ragazzi.  Il maggior numero di nuovi positivi riguarda le scuole primarie, con 92 bimbi contagiati; mentre ne sono emersi 39 alle superiori. Sono 65 i positivi nella fascia 11-13 anni; 42in quella 3-5 anni e 29 in quella 0-3 anni. 

In lieve calo il numero di morti, da 22 a 19, con la provincia di Ravenna a registrare il dato più dato di lutti (14, seguono il Forlivese e il Cesenate con 2 e il Riminese con uno). In Romagna i registra un tasso di occupazione di posti letto da parte di pazienti positivi al virus in lieve crescita rispetto alla scorsa settimana, da 199 a 203 pazienti, mentre sono solo due i ricoverati in terapia intensiva. 

Complessivamente sono 142 gli operatori tra dipendenti e convenzionati in tutta l'Ausl Romagna. La percentuale dei sospesi sul totale degli operatori con obbligo vaccinale è pari o inferiore al 1% in tutti gli ambiti territoriali e non si apprezzano sostanziali differenze tra Cesena, Forlì, Rimini e Ravenna: nel Forlivese sono 31, 26 dei quali dipendenti dell'Ausl Romagna, dato inviariato rispetto alla precedente informativa, mentre nel Cesenate 26 (25 dipendenti dell'Ausl). 

Capitolo vaccinazioni: al 19 aprile sono 903.833 i cittadini in Romagna che hanno ricevuto almeno una dose di siero anti-covid (326377 in provincia di Forlì-Cesena), 867.373 quelli vaccinati con seconda dose (314.043 in provincia), 594.115 quelli con terza dose (215.223) e 3.089 (917) con quarta dose, la cui somministrazione è iniziata il 1 marzo. A queste vanno aggiunte le 108.693 dosi somministrate dai medici di medicina generale, 44.530 in provincia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'evoluzione: nel Cesenate curva dei contagi in crescita nell'ultima settimana

CesenaToday è in caricamento