Anche una delegazione del Siulp di Cesena alla manifestazione di Milano

Anche una delegazione del Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia di Forlì Cesena, ha manifestato martedì a Milano di fronte al Centro Congressi, in concomitanza del vertice dei Ministri dell’Unione Europea.

Anche una delegazione del Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia di Forlì Cesena, ha manifestato martedì a Milano di fronte al Centro Congressi, in concomitanza del vertice dei Ministri dell’Unione Europea. Al presidio organizzato dalle OO.SS., è intervenuto anche il Capo della Polizia, Prefetto Pansa, che ha ascoltato le istanze delle stesse.

"La protesta si è resa necessaria dopo l’ennesimo incontro di alcuni giorni addietro, da parte delle organizzazioni sindacali della Polizia di Stato con il Ministro Alfano, sulla preannunciata volontà del Governo di chiudere 80 Questure e del Dipartimento di eliminare circa 300 Uffici di Polizia, ma anche per dibattere sulle numerose e diversificate problematiche dell’intera categoria; colloquio a cui non sono state date risposte chiare e precise!" si legge in una nota del Siulp

Spiega il Segretario del SIULP di Forlì Cesena GALEOTTI Roberto: "Da troppi anni stiamo denunciando il profondo stato di malessere a seguito dei continui ed indiscriminati tagli di bilancio che non fanno altro che diminuire la sicurezza dei cittadini; a questi si aggiungono i blocchi stipendiali estesi anche agli scatti di anzianità e alle progressioni di carriere, strutture fatiscenti, autoveicoli per il controllo del territorio e vigilanza stradale con quasi 300.000 km e senza le risorse economiche per le riparazioni, mancanza di capi di vestiario e un’età media del personale che ormai si avvicina ai 50 anni con il blocco del turnover che limita le nuove assunzioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"SE CONTINUIAMO DI QUESTO PASSO, SARA’ ARDUO MANTENERE UN SISTEMA DI SICUREZZA CIVILE ED EFFICIENTE IN GRADO DI GARANTIARE I NECESSARI LIVELLI DI SICUREZZA DI CUI NECESSITANO I CITTADINI ED IL PAESE. All’acuto disagio delle donne e degli uomini della Polizia di Stato, che ogni giorno si sacrificano in ogni angolo del Paese nonostante le continue ed ingiustificate umiliazioni che stanno ricevendo da parte del Governo e del Dipartimento della P.S., si sono sommati negli ultimi tempi alcuni contesti operativi sempre più difficili, come per esempio l’aumento delle gestioni dei fenomeni di immigrazione e di ordine pubblico, che non possono essere sempre risolte con le sole pratiche emergenziali. La manifestazione di ieri, rappresenta solo la prima di una nuova e più incisiva fase di lotta sindacale ad oltranza per dire “ORA BASTA”."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento