Anche in centro polpette avvelenate: "Vero e proprio accanimento contro i cani"

L'inquietante episodio avvenuto in zona Ippodromo si ripete, in pieno centro storico. Sul posto l'intervento della Polizia Municipale

Il cartello affisso dalla Polizia Municipale in via Braschi

Torna l'inquietante caso delle "polpette" avvelenate. Si ripete il brutto episodio di "esche" confezionate come bocconcini prelibati, ma che possono essere fatali per i cani. Circa due settimane fa era successo in zona Parco Ippodromo, molto frequentata dai proprietari di amici a quattro zampe. Nel pomeriggio di lunedì sono state trovate in via Braschi, in pieno centro, altre  "polpette" avvelenate, che pare contengano veleno per topi. Dopo l'allarme lanciato da alcuni residenti c'è stato l'intervento della Polizia Municipale, che ha tappezzato via Braschi di avvisi che invitano a fare attenzione perché l'area è presumibilmente contaminata con esche avvalenate

"E' un problema che va avanti da tempo - spiega un anziano residente - via Braschi è sporca e molti usano questa via per portare i propri animali a fare i bisogni, senza l'idonea attrezzatura per pulire. Io in prima persona ho segnalato più volte questa situazione che va avanti da tempo". "Io penso - spiega una giovane residente - che ci sia un vero e proprio accanimento verso i cani. Al Mercato Coperto ero con il mio cagnolino che ha fatto un bisogno prima che me ne accorgessi, non ho fatto in tempo a pulire che sono stata letteralmente aggredita verbalmente dai presenti. E' molto sbagliato che, a causa di pochi che non usano la paletta per pulire, vengano messi nel mirino tutti gli amanti dei cani, e soprattutto gli animali stessi".

Lo sgradevole episodio si era già verificato, circa due settimane fa in zona Parco Ippodromo. Come denunciato da Francesca, una ragazza proprietaria di due husky. "Ero entrata con loro nell'area di sgambamento quando uno dei miei due cani ha trovato una polpetta avvelenata e l'ha mangiata. Per fortuna sono intervenuta subito portandolo dal veterinario e scongiurando danni gravi. Con mia madre c'eravamo subito attivate per fare denuncia alla Polizia Municipale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento