Cronaca

Anche i tatuatori abbassano le serrande: "I clienti vengono da fuori, impossibile andare avanti"

"Abbiamo clienti che vengono da Rimini, da tutta la Romagna e alcuni anche da fuori. Non possono raggiungerci in questo momento"

Sono molte le attività commerciali di Cesena che vivono praticamente in un limbo. Le misure restrittive decretate dal governo portano molti a chiudere i battenti (per il momento) anche se non obbligati dalla normativa anti-coronavirus.

Tra quelli che boccheggiano ci sono anche i tatuatori. Le misure dirette al contenimento della diffusione del virus hanno sancito che "dal 10 marzo e fino al 3 aprile, c'è l'obbligo di indossare una mascherina e guanti monouso, lavarsi le mani fra un cliente e l’altro con gel idroalcolico e pulire le superfici con soluzioni a base di alcol o cloro".

Bar e negozi a Cesena: chi chiude e chi si adegua

Tutte disposizioni che Skin Finest Tattoo, studio che fa tendenza in via Masini ormai dal 2015, stava rispettando in modo scrupoloso. Ma ora i tatuatori sono sul punto di sospendere l'attività: "Abbiamo provato a stare aperti - spiegano i tatuatori - ma è impossibile. Abbiamo clienti che vengono da Rimini, da tutta la Romagna e alcuni anche da fuori. Non possono raggiungerci in questo momento non avendo libertà di spostamento. Stiamo spostando gli appuntamenti a dopo il 3 aprile e a breve chiudiamo. E' una situazione non facile, continuiamo a pagare bollette e spese ma non sappiamo fino a quando si protrarrà questa situazione, e fino a quando riusciremo ad andare avanti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche i tatuatori abbassano le serrande: "I clienti vengono da fuori, impossibile andare avanti"

CesenaToday è in caricamento