rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca Bagno di Romagna

Anche alcuni "pellegrini" romagnoli alla presentazione della nuova guida della via Romea Germanica

Alla inaugurazione ed ai vari appuntamenti ha partecipato il presidente dell’Associazione Italiana Flavio Foietta, di Santa Sofia, insieme ad altri “pellegrini” romagnoli, di Cesena, Forlì e Bagno di Romagna

E’ stato un fine settimana di grande impegno e soddisfazione per l’Associazione italiana della Via Romea Germanica, con la realizzazione del 1° Festival Europeo della Via Romea Germanica e la presentazione della nuova Guida Ufficiale. Si tratta certamente di un cammino “lento” e da gustare tappa dopo tappa coi suoi tanti borghi, l’accoglienza della gente, i sapori dei diversi territori, ma la sua promozione e divulgazione ha ricevuto una consistente “accelerata”. Per tre giorni Tenna, piccolo ed accogliente Comune della Valsugana, è diventato la “capitale” dei cammini, col 1° Festival europeo della Via Romea Germanica, promosso dall’Associazione Italiana Via Romea Germanica col suo referente per il Trentino Luigi Zoppello, dall’Apt Valsugana Lagorai, dal Comune di Tenna e dalla Pro Loco.

Alla inaugurazione ed ai vari appuntamenti ha partecipato il presidente dell’Associazione Italiana Flavio Foietta, di Santa Sofia, insieme ad altri “pellegrini” romagnoli, di Cesena, Forlì e Bagno di Romagna, e di altri Comuni toccati dal cammino, come Chiusi della Verna che ha portato i suoi sbandieratori ad allietare le giornate. Tra concerti, camminate, pranzi e cene con piatti tipici in suggestive “location”, giochi e spettacoli, grande spazio è stato riservato ai racconti di alcune esperienze di cammino. Mille e più sarebbero le storie importanti, ogni cammino ed ogni pellegrino ha le sue motivazioni, le sue curiosità, ha tante riflessioni e tanti “cambiaMenti” (questo il titolo della manifestazione) da raccontare.

Tra questi hanno raccontato la loro Via Romea Germanica Thomas Mohr, avvocato di Monaco di Baviera protagonista con due amici e tre lama del viaggio a piedi a Roma, ed Alessio Tomasella, malato di fibrosi cistica, che ha presentato il suo “viaggio” in solitaria da Canterbury a Santa Maria di Leuca raccogliendo fondi per la ricerca. Nel corso delle giornate il presidente dell’associazione italiana Via Romea Germanica Fklavio Foiatta ha presentato la nuova guida ufficiale della Via Romea, messa in vendita nell’occasione. In 320 pagine la “Guida ufficiale della Via Romea Germanica”, stampata in italiano ed inglese, illustra le 46 tappe che portano dal Brennero a Roma, ciascuna con lunghezza, altimetria, mappa, indicazioni dettagliate sul percorso, segnalazione dei punti di interesse e degli uffici informazione, QRcode per collegarsi al sito www.guidaromea.eu e verificare eventuali aggiornamenti. Ma  alla Via Romea Germanica il cammino prosegue, lento ma instancabile; prossimo appuntamento per giovedì 22 a Bagno di Romagna, alle 21 al Palazzo del Capitano, promosso in collaborazione con l’associazione Tra Monti e Valli per la presentazione del percorso da Stade a Roma e della nuova Guida Ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche alcuni "pellegrini" romagnoli alla presentazione della nuova guida della via Romea Germanica

CesenaToday è in caricamento