menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alzheimer, il Covid non ferma il sostegno ai malati: le iniziative a distanza dell'associazione

"Si tratta di una nuova iniziativa di sostegno a distanza con interventi psicosociali per malati di demenza"

Il difficile momento che stiamo vivendo legato al Coronavirus non permette di svolgere molte delle attività che venivano fatte in presenza per i malati di Alzheimer. Nonostante questo l’Associazione di volontariato Caima di Cesena (famigliari di malati di Alzheimer) non vuole fermarsi e da Gennaio 2021 è nato il “Progetto Ermes”.

"Si tratta di una nuova iniziativa di sostegno a distanza con interventi psicosociali per malati di demenza. I volontari di CAIMA metteranno a disposizione degli Psicologi esperti in demenza che si metteranno in contatto con i familiari e concorderanno insieme a loro una serie di interventi settimanali con i loro malati. Verrano svolti esercizi di reminescenza e di memoria, interventi musicali, colloqui individuali e semplici e amabili conversazioni mirate in videochiamata o in telefonata, che renderanno il lockdown di questo inverno meno duro e noioso.
Saranno coinvolti tre Psicologi per cercare di raggiungere più malati possibili e il progetto verrà finanziato con i contributi ricevuti grazie al 5 per mille.

L’associazione ha in attivo altre iniziative nel rispetto delle norme anti-Covid:  un Punto di ascolto telefonico potenziato, attivo tutti i giorni dal lunedì al venerdì (tel. 0547/646583), colloqui gratuiti con l’avvocato Alessandro Poggiolini (Presidente di CAIMA), per informazioni legali e sulla figura dell’amministratore di sostegno, su appuntamento telefonate di sostegno psicologico mensili per i famigliari, un progetto domiciliare con figure educative o OSS per i casi segnalati dai Servizi sociali, in collaborazione con cooperativa CAD e i vari Comuni del territorio , videogruppi di stimolazione cognitiva, in collaborazione con il Centro per disturbi cognitivi e demenze di Cesena dell’AUSL Romagna e distribuzione di localizzatori GPS per i malati con tendenza a disorientarsi .
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento