rotate-mobile
Cronaca

L'Alzheimer colpisce un over 80 su quattro, l'abbraccio simbolico dell'associazione che lancia un corso per allenare la memoria

Nel comprensorio cesenate sono circa 4mila le famiglie che hanno in casa un malato di Alzheimer, con un’incidenza di circa 400 nuovi casi all’anno

Il 21 Settembre è la giornata mondiale dell’Alzheimer. In Italia si parla di oltre 1 milione e 241 mila malati (ossia una persona su 4 della popolazione sopra gli 80 anni), dato destinato a raddoppiare nei prossimi 30 anni. Nel comprensorio cesenate sono circa 4mila le famiglie che hanno in casa un malato di Alzheimer, con un’incidenza di circa 400 nuovi casi all’anno.

Ma cos’è l’Alzheimer? L’Alzheimer è una malattia neurologica degenerativa, che colpisce in particolare l’anziano. Il sintomo principale è la perdita ingente di memoria, al quale si uniscono difficoltà nella gestione della vita quotidiana e disturbi del comportamento. Il malato perde i suoi interessi, appare confuso e disorientato e ha difficoltà a portare a termine diverse azioni della vita quotidiana, fino  a non  riconoscere i volti dei propri cari ed a non sapere nulla del proprio  passato. Il decorso è lungo, anche dieci anni, le cause ancora sono sconosciute e le cure mediche hanno per ora solo il beneficio di rallentare la progressione della malattia. La maggioranza dei malati vive e viene assistita a domicilio, e l’assistenza grava per l’80% dei casi sulla famiglia, che deve dedicare l’intera giornata alla gestione del malato, pagando un importante prezzo sia in termini di stress psicologico che in termini economici. La famiglia rimane quindi il principale sostegno per il malato di Alzheimer, e l’aiuto concreto è l’unica soluzione per il paziente e per la famiglia.

La malattia si cura? Purtroppo l’Alzheimer rientra tra le patologie neurologiche per le quali non si conosce una cura farmacologica specifica: ad ogni modo i farmaci utilizzati in terapia possono rallentare il decorso della malattia.  Proprio in occasione della Giornata Mondiale per l’Alzheimer tutti i volontari della associazione Caima si stringono, come ogni anno, in un abbraccio simbolico a tutti i familiari che si prendono cura di una persona affetta da demenza. Caima è una associazione di volontariato nata a Cesena nel 2002 e voluta in particolare da familiari di malati, con l’intento di creare attività per aiutare i familiari e i malati di Alzheimer. Solo chi “ci è passato” può infatti capire l’enorme dolore e la miriade di difficoltà quotidiane che si devono superare quando si convive con una persona con questa malattia.

L’associazione Caima ha sede in via Gadda, 120 (zona Case Finali) ed è aperta il lunedì e il venerdì dalle 9,30 alle 11,30 e il mercoledì dalle 15,00 alle 17,00. L'associazione gestisce un punto di ascolto (tel. 0547/646583), con volontari e una psicologa, fornisce consulenze legali (su appuntamento) ed organizza progetti pensati per le persone con demenza e per chi si prende cura di loro. Dal 30 Settembre al 18 Novembre 2022 partirà a Cesena un corso pensato per allenare la memoria e il corpo, con lo scopo di mantenersi attivi e in forma e prevenire il decadimento cognitivo e fisico. Il corso è rivolto a persone con più di 60 anni, senza diagnosi di demenza, che abbiano il desiderio di rimanere attivi. Il progetto si chiama “Mens sana in corpore sano” e si terrà tutti i venerdì dalle 14,00 alle 16,00 a Ponte abbadesse di Cesena presso la palestra dell'Associazione polisportiva dilettantistica Cesena Danze, via Sorrivoli, 24 Cesena (sopra al Circolo Arci di Ponte Abbadesse). Il Corso, della durata di 2 ore per 8 incontri, sarà tenuto da una psicologa e da un’ insegnante di educazione fisica. Si faranno un’ora di esercizi motori, adattati ai partecipanti del corso e un’ora di esercizi cognitivi e spiegazioni circa il funzionamento della nostra mente. Il corso è a numero chiuso, ha un costo di 20 euro più il costo del tesseramento in palestra e per iscriversi è necessario contattare il numero 340/4130218.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Alzheimer colpisce un over 80 su quattro, l'abbraccio simbolico dell'associazione che lancia un corso per allenare la memoria

CesenaToday è in caricamento