Alza il gomito davanti agli agenti, poi si mette alla guida ubriaco: 'stangato' 50enne

Il curioso episodio è accaduto pochi giorni fa a un 50enne in un bar di Diegaro. L’esame del tasso alcolico ha evidenziato un valore quasi 5 volte superiore al limite

Alzare troppo il gomito può costare caro, ma abusare dell'alcool davanti agli agenti della Polizia Locale può risultare oltremodo sconveniente.
È quanto accaduto pochi giorni fa a un 50enne in un bar di Diegaro.

Entrati nell’attività commerciale per svolgere i controlli quotidiani, gli agenti hanno individuato un soggetto che in quello stesso momento, dopo aver bevuto una birra di troppo, si allontanava dal bancone mettendosi alla guida del suo veicolo. Gli uomini della Polizia Municipale, insospettiti dai modi del cliente, hanno deciso di seguirlo per accertare le sue condizioni psico-fisiche. Raggiunta l’auto, che nel frattempo aveva percorso poche centinaia di metri, la sorpresa non è tardata ad arrivare. L’esame del tasso alcolico ha infatti evidenziato un valore molto alto, 2,13 g/l (grammi litro), quasi 5 volte superiore al limite consentito.

Al 50enne italiano, accusato di aver violato l’art. 186 del Codice della strada, è stata ritirata la patente di guida, che resterà sospesa per diverso tempo, in quanto il trasgressore è risultato recidivo alla guida in stato di ebbrezza, mentre il veicolo è stato affidato a persona idonea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento