menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Altre tre ore di sciopero, i sindacati rilanciano la protesta in Technogym

I sindacati dei metalmeccanici rilanciano con la protesta in Technogym, colosso mondiale delle macchine per il fitness

Un nuovo sciopero, questa volta di tre ore, dopo l'astensione dall'attività lavorativa di due ore lo scorso 17 maggio. I sindacati dei metalmeccanici rilanciano con la protesta in Technogym, colosso mondiale delle macchine per il fitness e lo sport e una delle principali industrie di Cesena. Per i sindacati firmatari dell'agitazione (Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil e le Rsu interne degli stessi sindacati) “lo stato di agitazione origina dalla incapacità dei vertici dell’azienda di intrattenere corrette relazioni sindacali, dalla totale assenza di risposte concrete alle legittime istanze dei lavoratori sulle proposte di rinnovo del contratto aziendale, continuando a nascondersi dietro a deboli pregiudiziali”.

I sindacati quindi comunicano a tutti i lavoratori, sia operai che impiegati, di Technogym il prosieguo dello stato di agitazione e conseguentemente il blocco della flessibilità positiva e dello straordinario. Inoltre, vengono proclamate tre ore di sciopero venerdì 1 giugno (nelle ultime tre ore della giornata di lavoro).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento