menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alternanza scuola-lavoro, al liceo Righi anche medicina: in cattedra i genitori (medici)

Un progetto di alternanza scuola/lavoro molto innovativo, probabilmente unico nel panorama delle scuole superiori italiane

Un progetto di alternanza scuola/lavoro molto innovativo, probabilmente unico nel panorama delle scuole superiori italiane. Ad averlo organizzato è stato il Liceo Scientifico di Cesena "Righi". Non è un solito, ma comunque utile, progetto di formazione che coinvolge le varie realtà sul territorio su temi come il "Sociale", le "Scienze", l'"Economia"; no, in questo caso sono stati addirittura i genitori (con competenze mediche) a mettersi in cattedra e fare lezioni agli studenti del liceo. E tutto per aprire gli occhi sulla scelta universitaria. Il progetto, che avrà durata tre anni, è stato realizzato grazie alla collaborazione di una decina di genitori di studenti (medici) che si sono dati disponibili a fare lezioni di teoria e all'Ausl che ha accompagnato gli studenti (una sessantina in tutto) a visitare il laboratorio analisi di Pievesestina e a vederne da vicino il funzionamento. 

Il prossimo anno il progetto si ripeterà per le terze (sarà il primo anno) e per le quarte (che affronteranno, invece, il secondo anno). In quinta è prevista anche la preparazione ai test di ammissione all'università di Medicina. 

"Siamo molto orgogliosi di questo progetto ambizioso e di gran valore - ha spiegato la dirigente del Liceo Scientifico Dea Campana - i ragazzi sono stati molto contenti e penso sia veramente una novità nell'ambito dei progetti formativi di alternanza scuola/lavoro. Quello che dobbiamo fare noi come liceo scientifico è aiutare i ragazzi a orientarsi nel loro futuro fornendo la maggior varietà di incontri, occasioni, assaggi, prove pratiche. Aver potuto collaborare con i genitori è stato un vero punto di forza". 

Il gruppo che ha organizzato l'innovativo progetto è formato anche dalle insegnanti Anna Molari, Silvia Bottari, i due rappresentanti di istituto Leonardo Pieri e Alessandro Bianco (studenti di quinta), Roberto Battistini presidente di consiglio d'istituto. Tra i docenti anche il dottor Franco Casadei, otorinolaringoiatra e nonno di una studentessa del liceo. "Ho parlato ai ragazzi sia degli aspetti scientifici che di quelli umani - ha spiegato il dottor Casadei- Il lavoro di medico non è solo curare il corpo ma anche saper ascoltare le persone. E' una professione scientifica, umanistica e, se vogliamo, anche artistica, perché ci avvicina al mistero che è l'uomo".

Per quanto riguarda le altre attività di formazione alternanza scuola lavoro al Liceo Scientifico ce ne sono veramente molte. Da "Peer to Peer" ovvero i ragazzi che aiutano gli insegnanti nel recupero estivo (attività che li fa capire se sono portati all'attività didattica), al "Sociale" (in estate andranno a Lourdes con l'Unitalsi per capire se sono predisposti a occuparsi degli altri), da progetti nel settore sport in cui sono invitai a organizzare passo per passo veri eventi sportivi a progetti di recupero patrimonio culturale (nella succursale di Bagno di Romagna si occupano di digitalizzare l'Archivio della Parrocchia di Bagno). Il prossimo anno in previsione c'è anche TEDx, eventi pubblici in cui vari speaker parlano di un tema specifico ognuno portando una propria esperienza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento