Centinaia di studenti coinvolti: al via i percorsi di alternanza scuola-lavoro dell'Ausl

Tutte accolte le richieste pervenute nei termini grazie alla loro distribuzione in un ampio arco temporale, che va da gennaio a novembre, consentendo ai Tutor aziendali di poter accogliere e seguire adeguatamente gli studenti ospitati

Al via i percorsi di alternanza scuola lavoro presso le strutture dell’Ausl della Romagna. Sono 102 le manifestazioni d’interesse pervenute entro dicembre scorso a fronte degli 81 progetti proposti in ottemperanza al Protocollo d’intesa sottoscritto tra Ausl della Romagna e Ufficio scolastico regionale – Ambiti territoriali di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna. Tutte accolte le richieste pervenute nei termini grazie alla loro distribuzione in un ampio arco temporale, che va da gennaio a novembre, consentendo ai Tutor aziendali di poter accogliere e seguire adeguatamente gli studenti ospitati.

Sono in corso di perfezionamento le richieste relative ai percorsi di “peer education” promossi dal Dipartimento di Salute Pubblica nell’ambito dei Progetti del Piano di prevenzione regionale, inseriti nel Piano Attuativo Locale, che prevedono l’alternarsi di momenti di formazione in aula e percorsi operativi, nei contesti definiti dalla progettazione con gli Istituti scolastici. Da segnalare la richiesta di coinvolgimento delle strutture aziendali su specifici progetti sperimentali proposti dalle scuole, su sollecitazione del Ministero della Pubblica Istruzione in convenzione con gli Ordini provinciali dei Medici ed Odontoiatri. Le specifiche convenzioni con i singoli Istituti scolastici stabiliscono modalità e tempi di attuazione dei singoli progetti per un numero complessivo di 120 studenti.

"Preziose occasioni, quelle che prendono avvio da oggi e si protrarranno nel corso di tutto il 2018, per rafforzare quella dinamica alleanza avviata tra il mondo della scuola e quello della sanità. Un ‘orientamento in situazione’ offerto ai giovani per poter fare scelte formative e professionali più consapevoli: un investimento importante sugli operatori della sanità di domani – commenta Pierdomenico Lonzi Direttore dell’Unità operativo Sviluppo organizzativo, Formazione e Valutazione dell’Ausl Romagna – a favore dell’intera cittadinanza. Tutti gli ambiti territoriali sono coinvolti, per le richieste pervenute oltre la scadenza prevista si potrà valutare la riapertura dei termini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento