rotate-mobile
Cronaca

Alluvione, Villa Silvia Carducci e l’artista Vinicio Capossela vicini alla popolazione cesenate

Il primo appuntamento si è tenuto sabato 30 settembre nelle sale della dimora di Lizzano nell’ambito dell’evento “Bollicine e Belle époque”

Luogo di fascino, cultura ma anche di solidarietà. Villa Silvia Carducci, storica dimora settecentesca sulle colline di Lizzano, oggi sede dei Musei Musicalia e Carducciano gestiti dall’Associazione di Musica Meccanica Italiana (AMMI), ha aperto le porte a due iniziative organizzate a sostegno della popolazione cesenate danneggiata dall’alluvione di maggio.

Il primo appuntamento si è tenuto sabato 30 settembre nelle sale della dimora di Lizzano nell’ambito dell’evento “Bollicine e Belle époque”. Nel corso della serata si sono esibiti talentuosi artisti che con la loro interpretazione hanno rievocato le atmosfere di fine ‘800 e inizio ‘900, con l’Operetta, la canzone napoletana e il Caffè Concerto. Il concerto, proposto dall’Associazione presieduta da Franco Severi, in collaborazione con il Coro Lirico Airone Città di Cervia diretto da Raffaella Benini, si è concluso con una raccolta di offerte da destinare al fondo donazioni istituito dal Comune all’indomani dell’esondazione del fiume Savio e degli altri corsi d’acqua. L’Associazione AMMI ha espresso la sua profonda gratitudine a tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile questo evento benefico. “Questa iniziativa – commenta Franco Severi – ha dimostrato quanto la musica possa unire le persone, soprattutto per una causa nobile come il disagio che l’alluvione ha causato alla popolazione di Cesena”.

Martedì 17 ottobre invece è stato l’artista Vinicio Capossela, amico della città di Cesena e di Villa Silvia Carducci, a rinnovare la vicinanza alla popolazione cesenate nel corso del suo concerto tenuto al teatro “Alighieri” di Ravenna. La serata si è conclusa sulle note di “Romagna Mia” intonata dal pubblico seduto in platea e accompagnata da Franco Severi che per l’occasione ha riprodotto con un antico organetto di Musicalia la base musicale del brano scritto da Secondo Casadei. Anche in questo caso, al termine dell’evento, i partecipanti hanno contribuito alla raccolta fondi da destinare alla città di Cesena.

In questi giorni il presidente dell’Associazione di Musica Meccanica Franco Severi ha consegnato un assegno di 2 mila euro all’Assessore alla Cultura Carlo Verona che ha ringraziato sentitamente l’Associazione e tutti coloro che, con generosità, hanno sostenuto la popolazione cesenate danneggiata da frane e allagamenti. Le risorse raccolte sono confluite nel fondo donazioni istituito dal Comune.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, Villa Silvia Carducci e l’artista Vinicio Capossela vicini alla popolazione cesenate

CesenaToday è in caricamento