menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con lo scioglimento della neve, nuova allerta di rischio idrico della Protezione civile

La copertura nevosa, presente nella pianura pedecollinare e sui rilievi, tenderà rapidamente a fondersi nelle zone non ombreggiate. Le massime, invece, oscilleranno tra 6 e 10°C. I venti saranno deboli di direzione variabile

Splende finalmente il sole dopo una settimana da incubo. Una vasta area di alta pressione sui meridiani centrali del continente sarà responsabile di condizioni di stabilità. La massa d'aria inizialmente sarà più secca, ragion per cui non sono attese nebbie. Foschie saranno possibili nella mattinata di mercoledì, divenendo più estese nei giorni seguenti. Le temperature sono in aumento con valori minimi di qualche grado sotto lo zero, in particolare nelle aree innevate.

La copertura nevosa, presente nella pianura pedecollinare e sui rilievi, tenderà rapidamente a fondersi nelle zone non ombreggiate. Le massime, invece, oscilleranno tra 6 e 10°C. I venti saranno deboli di direzione variabile. La Protezione Civile dell'Emilia Romagna intanto conferma la fase d'attenzione per le problematiche correlate alla difficoltà di smaltimento delle acque del reticolo idrografico secondario. Contestualmente, considerate le criticità idrogeologiche in atto e la saturazione dei terreni, è stata attivata un'allerta per criticità idrogeologica. La tendenza è per un'attenuazione dei fenomeni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento