menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alluvione e danni, il sindaco va incontro ai balneari e "taglia" la burocrazia

L'ordinanza consente "di procedere alle opere di ripristino mediante lavori di manutenzione ordinaria, previa comunicazione in carta semplice, da parte degli interessati, da inoltrarsi all’Amministrazione Comunale ai sensi di Legge"

Si lavora alacremente a Cesenatico per l'apertura degli stabilimenti balneari danneggiati dalla violenta ondata di maltempo del 5 e 6 febbraio scorso in vista delle festività pasquali e del periodo estivo. Il sindaco Roberto Buda ha annunciato che “chi dovrà ripristinare i danni potrà farlo semplicemente inoltrando una comunicazione all’amministrazione comunale senza burocrazia aggiuntiva. Questo nell’ottica di semplificare e velocizzare le tempistiche. Cesenatico è pronta per la stagione turistica e sarà ancora più bella di prima.”

Il primo cittadino giovedì ha firmato un'ordinanza nella quale dà il via libera "alla messa in sicurezza dei manufatti e dell’arenile costituenti potenziale pericolo per la pubblica incolumità; al ripristino dei luoghi in conformità agli stati di fatto preesistenti, autorizzati dal punto di vista edilizio-urbanistico-paesaggistico e eventualmente concessionati ai fini demaniali marittimi".

L'ordinanza consente "di procedere alle opere di ripristino mediante lavori di manutenzione ordinaria, previa comunicazione in carta semplice, da parte degli interessati, da inoltrarsi all’Amministrazione Comunale ai sensi di Legge. Tale comunicazione dovrà specificare l’avente titolo, il luogo dell’intervento, il periodo di durata dei lavori e gli eventuali mezzi impiegati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento