Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Allerta smog ancora da "bollino rosso", le misure emergenziali in vigore fino a mercoledì

Il bollettino di Arpae di oggi, lunedì 24 gennaio, conferma l'applicazione delle misure emergenziali anti-smog fino a mercoledì 26 gennaio compreso

Il bollettino di Arpae di oggi, lunedì 24 gennaio, conferma l'applicazione delle misure emergenziali fino a mercoledì 26 gennaio compreso. Allerta smog ancora da bollino rosso e restano pertanto in vigore le misure emergenziali antismog. Tra queste l'ampliamento delle limitazioni alla circolazione dalle 8.30 alle  18.30 a tutti i veicoli omologati diesel Euro 4 (conformi direttiva 98/69/CE Riga B2 o successive) e il divieto di utilizzo di stufe a biomassa (legna, pellet, cippato, altro) con prestazioni emissive inferiori alla classe 4 stelle, in presenza di impianti alternativi.

Vige l'obbligo dell'abbassamento del riscaldamento fino ad un massimo di 19 °C negli edifici adibiti a residenza e assimilabili, a uffici e assimilabili, ad attività commerciali e assimilabili, ad attività sportive e 17 °C nei luoghi che ospitano attività produttive e artigianali e assimilabili. Sono esclusi dalle limitazioni ospedali, cliniche e casa di cura ed assimilabili, edifici adibiti ad attività scolastiche a tutti i livelli ed assimilabili.

Tra le misure il divieto di combustione all'aperto, il divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli; ma anche il potenziamento dei controlli sulla circolazione dei veicoli nei centri urbani; e il divieto di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe. Sono escluse dal divieto le tecniche di spandimento con interramento immediato dei liquami e con iniezione diretta al suolo, fatte salve le deroghe per sopraggiunto limite di stoccaggio, verificato dall’autorità competente al controllo.

ll Bollettino è emesso il lunedì, il mercoledì e il venerdì (giorni di controllo) entro le ore 11 e indica se sono attivate le misure emergenziali (bollino rosso) a partire dal giorno successivo. Le misure emergenziali si attivano quando le previsioni per il giorno di controllo e per i due successivi indicano il superamento della soglia di legge per il PM10 in almeno una stazione della provincia. Le misure emergenziali rimangono attive fino al giorno di controllo successivo compreso e sono revocate dal giorno successivo all’emissione del Bollettino, se nel giorno di controllo non si verificano le condizioni di attivazione.  La previsione è emessa da Arpae sulla base del sistema integrato di modellistica meteorologica e di qualità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allerta smog ancora da "bollino rosso", le misure emergenziali in vigore fino a mercoledì
CesenaToday è in caricamento