"In arrivo forti temporali dalla Liguria": scatta l'allerta meteo della Protezione Civile

Il provvedimento riguarda l'intero territorio regionale ed è stato preso alla luce delle previsioni meteo, che indicano un sensibile peggioramento con temporali intensi in arrivo dal versante ligure

I temporali che nelle ultime ore hanno interessato Piemonte e Liguria, con allagamenti e smottamenti, nelle prossime ore potrebbero raggiungere anche la Romagna. La Protezione Civile regionale ha attivato una ‘fase di attenzione’ fino alle 18 di martedì. Il provvedimento riguarda l’intero territorio regionale (anche se si ritiene che le concentrazioni maggiori si registrino sui rilievi appenninici occidentali) ed è stato preso alla luce delle previsioni meteo, che indicano un sensibile peggioramento con temporali intensi in arrivo dal versante ligure (dove il maltempo a già causato enormi danni).

Collegato all’allerta meteo, la Protezione Civile segnala  il rischio di ‘criticità idraulica’. "L'intensificarsi di correnti sud occidentali molto umide ed instabili determinerà un sensibile peggioramento con temporali intensi e organizzati - viene sottolineato nell'avviso - che dal versante ligure tenderanno a spostarsi verso l'Appennino Tosco-Emiliano nella giornata di lunedì e nelle prime ore di martedì. Il sistema, nel suo spostamento verso est, potrebbe interessare tutto il territorio regionale. Tuttavia le indicazioni modellistiche indicano le concentrazioni dei quantitativi maggiori sui rilievi occidentali, nella prima parte dell'evento, e sui rilievi centro-orientali successivamente".

Al momento non sono previsti quantitativi medi areali superiori alle soglie". Però, viene evidenziato, "la forte incertezza sulla localizzazione e durata dei fenomeni non escludono valori localmente elevati in alcune aree". Secondo quanto riportato dal servizio meteorologico dell'Arpa, per lunedì sono attesi 16 millimetri sulla costa, 17 sui rilievi e 24 in pianura, con raffiche di vento tra 50 e 64 chilometri-orari. Martedì residui fenomeni, in particolar modo sui rilievi dove sono previsti fino a 16 millimetri di pioggia.

Gli annunciati temporali, viene sottolineato nell'allerta, potrebbero comportare rapidi innalzamenti dei livelli dei corsi d’acqua minori con il rischio di inondazione nelle aree limitrofe, smottamenti e colate di fango nelle zone collinari, mentre anche per le aree urbane si paventano allagamenti localizzati (qualora la rete di scolo non riuscisse a smaltire tutta l’acqua caduta) e cadute di alberi, segnaletica stradale e pubblicitaria. I servizi comunali sono già allertati per entrare immediatamente in azione in caso di necessità. Ai cittadini si raccomanda di seguire le raccomandazioni stilate dalla Protezione Civile, che possono essere consultate collegandosi al seguente indirizzo: https://www.protezionecivile.emilia-romagna.it/allerte-regionali

 “Siamo sempre molto attenti – specifica il sindaco Paolo Lucchi - alle comunicazioni della Protezione Civile Regionale: in media riceviamo annualmente 40-50 messaggi di allertamento, anche se, per fortuna, in circa il 25-30% dei casi, i fenomeni preannunciati non si verificano o avvengono con intensità tali da non essere un pericolo per la popolazione. Gli allertamenti ci arrivano tramite e-mail, fax e sms e, a cura del Comune, il testo di tali allerte è trasmesso a radio e tv locali per la diffusione del messaggio alla popolazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E naturalmente, in caso di bisogno, la Protezione Civile comunale è pronta a mettersi in azione sulla base di quanto previsto dal Piano Comunale di Protezione Civile, redatto già da diversi anni e  dove sono stati analizzati diversi scenari di rischio, fra cui quello idrogeologico ed i relativi modelli di intervento - osserva Lucchi -. Ma, soprattutto, cerchiamo di dedicare la dovuta attenzione alla prevenzione idrogeologica, in collaborazione con il  Servizio Tecnico Bacino Romagna (che fa capo alla Regione Emilia – Romagna) e il Consorzio di Bonifica della Romagna, ai quali è affidata la competenza per la pulizia e manutenzione dell’alveo dei corsi d’acqua, Savio compreso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento