Alle 5 di mattina e freddo a 4 gradi: trovati in due a dormire nello stabile abbandonato

Nuovo blitz dei carabinieri della compagnia di Cesena nell'area produttiva abbandonata di via Russi, da mesi al centro di proteste dei cittadini del quartiere

Nuovo blitz dei carabinieri della compagnia di Cesena nell'area produttiva abbandonata di via Russi, da mesi al centro di proteste dei cittadini del quartiere Vigne per il degrado, l'abbandono e l'uso da parte di senzatetto dell'edificio fatiscente attiguo a scuola e parrocchia. I carabinieri intorno alle 5 di mattina hanno fatto irruzione con circa una trentina di unità. A quell'ora il freddo si sentiva in tutto il suo rigore, con la colonnina di mercurio alta non più di 3-4 gradi rispetto allo zero. 

I carabinieri hanno constatato che i blocchi posti per impedire gli accessi erano stati abbattuti a picconate (rispetto agli ultimi controlli la curatela fallimentare proprietaria dell'immobile ha provveduto a murare gli ingressi). All'interno sono stati trovati due soggetti, un gambiano di 27 anni e un senegalese di 24 anni. Uno degli stranieri è stato riscontrato privo di permesso di soggiorno e gli è stato quindi notificato un altro ordine di allontanamento dal territorio nazionale entro 5 giorni. Regolare era invece l'altro straniero. I carabinieri non hanno trovato oggetti segnalati come refurtiva.

I due dormivano sotto pesanti coperte, senza quindi fuochi o altri strumenti per scaldarsi, mentre in altre parti dello stabile sono state trovate tracce di accensione di fuochi precedenti. I carabinieri hanno quindi provveduto allo sgombero dello stabile procedendo alla denuncia per invasione di edifici e terreni privati. Infine i due stranieri sono stati informati della presenza dei servizi di accoglienza notturna resi disponibili da Comune e da associazioni di volontariato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento