Savignano, si allaga il sottopasso pedonale: l'acqua minaccia una pizzeria

La neve si è sciolta e ha ricreato l'accumulo di acqua che non permette ai pedoni di transitare.

E dopo la neve la pioggia. C'è una zona di Savignano col fiato sospeso perché tutte le volte che piove più del normale il sottopasso pedonale che collega la zona artigianale alla campagna si allaga.  A vedersela brutta è soprattutto la pizzeria da Ettore in via San Vito, che due anni fa sempre per quel motivo ebbe ventimila euro di danni per un allagamento. "Un fosso più piccolo esondò e poi quel dannato sottopasso ogni volta che piove non scola e si riempie di acqua - spiegano dalla pizzeria - e così noi da un momento all'altro ci ritrovammo con il locale pieno di acqua. Abbiamo dovuto cambiare tutti i pavimenti. In quell'occaione chiedemmo anche un sostegno al Comune, ma non ci venne riconosciuto nulla". 

Ora la situazione è critica ormai da più di una settimana. Prima era piovuto, e, raccontano sempre dalla pizzeria, qualcuno dal Comune era intervenuto con una pompa a togliere l'acqua, ma poi è nevicato. La neve si è sciolta e ha ricreato l'accumulo di acqua che non permette ai pedoni di transitare. E ora, tra l'altro, piove di nuovo. I cittadini chiedono che la situazione sia risolta una volta per tutte. Anche sui Social, sulla pagina Facebook "Sei di Savignano se..." è stato più volte denunciato lo stato di disagio per i pedoni e per chi abita in quella zona del paese, nonchè di pericolo se dovesse piovere ulteriormente. Speriamo che qualcuno raccolga l'appello.

L'intervento del sindaco

Sulla questione è intervenuto su Facebook il sindaco Filippo Giovannini: "I volontari della Protezione Civile e Vigili del Fuoco sono intervenuti con le pompe per ridurre il livello dell'acqua del sottopasso ciclo pedonale di via Alberazzo. Ho tenuto monitorato in questi giorni il livello e gli scoli vicini e la situazione è sempre stata sotto controllo. Giovedì smonteremo e aggiusteremo le pompe per consentire il corretto drenaggio del sottopasso. Grazie per la pazienza e per l'impegno profuso da operai e volontari che in questi giorni non hanno fatto mai mancare il loro impegno sempre e comunque". Il sindaco ha inoltre ricordato che "gli operai del comune e i volontari della protezione civile sono impegnati e lo saranno anche i prossimi giorni per chiudere i crateri lungo le strade".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento