rotate-mobile
Cronaca

Allagamenti, il Comitato degli alluvionati: "Bisogna che qualcuno inizi ad ascoltare"

E' quanto si legge, alla luce dell'ennesimo episodio di maltempo nel cesenate con conseguenti danni ed allagamenti, in una nota firmata da Mauro Mazzotti, presidente del comitato alluvionati e franati di Cesena

"Sono mesi che sentiamo dire che c'è in atto un cambiamento climatico e inveiscono contro non si sa chi appellandoli come negazionisti, un giorno capiremo chi. Non sono un negazionista essendo Alluvionato in prima fila ma non sono nemmeno cieco davanti a certe evidenze che sono anche imbarazzanti, credo che l'essere umano debba fare tutto ciò che sia possibile per avere cura del proprio territorio, se lo fa con intelligenza il territorio sarà dolce, se lo si lascia andare per svariati motivi poi la paghi. È di pochi giorni fa una anamnesi del ministro Musumeci che descrive i costi della prevenzione, in 40 anni l'Italia ha speso oltre 1300 mld, 3,5 mld anno, per mettere a posto le catastrofi che l'hanno colpita mentre la prevenzione costa 1,5 mld anno, oltre a salvare vite umane ed economia in ginocchio". 

E' quanto si legge, alla luce dell'ennesimo episodio di maltempo nel cesenate con conseguenti danni ed allagamenti, in una nota firmata da Mauro Mazzotti, presidente del comitato alluvionati e franati di Cesena

"Detto questo credo che il non ascoltarci sia un grave errore delle istituzioni, eppure consigli sensati ne ho dati, i comitati ne hanno dati, d'altronde se questa regione è un'eccellenza lo è principalmente per i suoi cittadini. Dire che dobbiamo abituarci e non fare nulla vale a dire che tanto è così, quando succederà vi allagherete o peggio, credo di aver combattuto per mesi su questo fatto, per mettere in sicurezza il territorio, i fiumi, le golene le fogne e tutto ciò che serve, ci vorranno mesi ed anni per fare i lavori? lavori da tenere sotto stretta osservazione! Già dall' agosto scorso chiesi di utilizzare le donazioni per paratie e valvole di non ritorno, rimasi inascoltato, sono rimasto inascoltato, anzi messo in dubbio dal sindaco che non ha voluto approfondire la cosa che ribadii in più incontri, ad ottobre feci la stessa cosa con la regione, Calvano in un primo tempo non disse nulla, in seconda battuta ci fu silenzio, poi all'incontro per il patto per il lavoro ed il clima annuncia che 10 mln delle donazioni sarebbero stati dati alle famiglie per la messa in sicurezza della casa come richiesto dai comitati, ad oggi, soldi pronti in mano, non si sa nulla, ho mandato anche preventivi in merito. Poi vorrei chiedere di inserire per tutte le famiglie ed aziende le paratie come messa in sicurezza del territorio, poiché NOI siamo il territorio, è ora di ascoltarci perché non siamo negazionisti, non siamo strani, siamo solo Alluvionati che non vorrebbero esserlo più"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allagamenti, il Comitato degli alluvionati: "Bisogna che qualcuno inizi ad ascoltare"

CesenaToday è in caricamento