Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Alla ricerca e alla scoperta del lupo, al via un corso di formazione per volontari

Il corso, dalla durata di due mesi, sarà strutturato con lezioni frontali ed escursioni negli ambienti naturali in cui il lupo vive

Il Museo dell’Ecologia, in collaborazione con l'Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità-Romagna, il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano e le Guardie Ecologiche Volontarie di Cesena, organizza il corso di formazione per volontari sulla ricerca del lupo “Cammina lupo”.

Il corso, dalla durata di due mesi, sarà strutturato con lezioni frontali ed escursioni negli ambienti naturali in cui il lupo vive, come il Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola, l’Appennino Romagnolo e il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.
Tra le tematiche affrontate ci sarà lo studio a tutto tondo di questo animale, tra storia, leggenda, biologia ed ecologia, la piaga del bracconaggio e i sistemi di prevenzione per la coesistenza di attività umane e fauna selvatica. Tra gli obiettivi del corso c’è infatti anche quello di offrire autorevoli risposte ai numerosi casi di contrasto con le attività umane.

E ancora, i partecipanti impareranno tutte le tecniche e gli strumenti per l’osservazione e lo studio dei lupi, come il fototrappolaggio, la fotografia naturalistica, l’appostamento crepuscolare, la georeferenziazione dei dati scientifici raccolti e la pianificazione delle attività di monitoraggio faunistico. A guidare i volontari in questo percorso di ricerca e divulgazione scientifica sarà Fiorenzo Rossetti, biologo, funzionario dell’Ente Parchi Romagna e responsabile del Centro di Educazione alla Sostenibilità (C.E.A.S) di Cesena, assieme a documentaristi (per il programma televisivo Geo di Rai 3) e un giornalista.

Il museo dell'Ecologia, sottolinea l'assessore all'Ambiente, Francesca Lucchi, e' "un punto di connessione dell'attivita' di divulgazione scientifica e ambientale e una cassa di risonanza su tutte le tematiche di tutela ambientale". E gia' ci sono in fieri altri progetti. Si devono "creare momenti di conoscenza piena di questo animale", aggiunge la presidente del Parco Vena del gesso, Marina Lo Conte, basta "sparare a zero. Ci sono delle problematiche, ma con la conoscenza si impara come muoversi".

Particolarmente interessati, anche allevatori e cacciatori. Il curatore del museo, Lorenzo Rossi ribadisce che "l'argomento lupo fa molto presa nell'opinione pubblica. La sua presenza e' molto estesa", per cui se ne deve "parlare scientificamente, anche per aiutare la convivenza e risolvere i problemi". Legati non tanto al numero di esemplari, ma appunto alla loro conoscenza. E infatti nelle aree protette, con cani e recinzioni, gli attacchi ad altri animali sono sporadici.

Il primo appuntamento del corso è in programma mercoledì 3 aprile alle 20.45 al Museo dell’Ecologia con la presentazione del corso e la prima parte di formazione, basata sull’analisi delle aree naturali protette e sul ruolo svolto dal volontario per la ricerca e divulgazione scientifica.

La conclusione del corso è prevista per sabato 25 maggio con la consegna degli attestati ai volontari che hanno partecipato al corso. Una volta superati gli esami, infatti, i volontari diventeranno protagonisti mediatici del cammino formativo e saranno impegnati da subito nelle attività di ricerca ed educazione sulla presenza del Lupo per l’Ente Parchi e Biodiversità-Romagna. Al corso, completamente gratuito, sono ammessi massimo 25 allievi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla ricerca e alla scoperta del lupo, al via un corso di formazione per volontari

CesenaToday è in caricamento