Alias per sfuggire alla Polizia, denunciato un tunisino

Dopo i rilievi delle impronte digitali si è così accertato che in passato aveva fornito quattro diverse generalità, in occasione di altrettanti controlli di polizia

Continua l'azione quotidiana di controllo del territorio da parte delle volanti del Posto di Polizia di Cesenatico e della pattuglia della Squadra Mobile. Tra mercoledì e giovedì sono state impiegate sei pattuglie che hanno controllato numerose persone, tre e quali 13 di nazionalità straniera. Uno di questi, B.S.M., di 20 anni, tunisino, è stato denunciato poiché ha dichiarato agli agenti false generalità. Al momento del controllo era senza documenti.

Inoltre non ha esibito alcun titolo per dimostrare il regolare soggiorno, per cui è stato accompagnato in Ufficio per la procedura di identificazione. Dopo i rilievi delle impronte digitali si è così accertato che in passato aveva fornito quattro diverse generalità, in occasione di altrettanti controlli di polizia. Esaurita la procedura identificativa, è stato segnalato alla Procura della Repubblica per il reato di falsa dichiarazione a Pubblico Ufficiale sull’identità personale.

Un 57enne del nord Italia ma da anni residente a Cesenatico è stato invece denunciato per ricettazione. Stava percorrendo in bicicletta la via Cecchini quando è stato fermato da un passante che ha chiamato la Polizia affermando che quella bicicletta era la sua e che gli era stata rubata qualche giorno prima, qui a Cesenatico. In effetti, l’uomo aveva sporto denuncia presso il Posto di Polizia e all’arrivo della pattuglia ha saputo dimostrare, sulla base di alcuni elementi identificativi incontestabili, che diceva la verità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La bicicletta è stata restituita al legittimo proprietario ma per la persona che la deteneva è scattata la denuncia per ricettazione, anche per il fatto che non ha saputo dare una adeguata giustificazione circa la provenienza. Fatto curioso è che il giorno dopo lo stesso uomo appena denunciato per ricettazione, è stato trovato su un’altra bicicletta, per cui è scattato un nuovo controllo. Ma per sua fortuna questa volta ha saputo dimostrare che quella bici non era di provenienza illegale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento