menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alcol, azzardo, droghe: come affrontare le dipendenze, chi può dare un aiuto

"Abbiamo immaginato questo incontro come momento di confronto con la cittadinanza - spiega il dottor Fausto Aguzzoni, presidente di Avis - per informare sui servizi e risorse attivate"

Dove ci si può rivolgere in caso di dipendenza da gioco d'azzardo? E se conosciamo qualcuno che, per annacquare i problemi o un forte disagio, da un bicchiere di vino al giorno è passato, senza accorgersene, a una o più bottiglie di vino al giorno perdendo lucidità, a chi possiamo rivolgerci per aiutarlo?

A queste e altre domande vuole dare una risposta l'incontro che si terrà lunedì alla sala Avis di via Serraglio alle 20.30, organizzato da Sert e Avis, dal titolo "Sostanze, alcol e gioco d’azzardo. Dipendenze con e senza sostanza: progetti interventi e risorse del territorio". L’incontro - che fa parte di un ciclo di appuntamenti dal titolo "Ben-essere insieme: Attenzione, costruire con cura" - propone un approfondimento sul tema delle dipendenze intese come esperienze che modificano il soggetto con un uso distorto di una sostanza, di un oggetto o di un comportamento, dando anche informazioni e contatti con i vari enti che se ne occupano in città. Verrà discusso il fenomeno della dipendenza e il confine tra uso e abuso sia che esso sia legato ad una sostanza/alcol sia che esso coinvolga un comportamento come il gioco d’azzardo.

"Abbiamo immaginato questo incontro come momento di confronto con la cittadinanza - spiega il dottor Fausto Aguzzoni, presidente di Avis - per informare sui servizi e risorse attivate per far fronte alle nuove emergenze e nuove sfide emerse. Parallelamente al lavoro costante sulle sostanze e l’alcol anche per il fenomeno del gioco d’azzardo si sono attivati servizi di prevenzione, prossimità e cura. Tutto questo può avvenire anche attraverso la costruzione di una rete tra le associazioni del territorio che si impegnano a diffondere una cultura della Salute che coinvolge le persone in modo globale".

L'incontro vedrà la partecipazione di Gianpiero Montalti  come conduttore della serata. A parlare saranno Michele Sanza, direttore servizio dipendenze patologiche di Cesena, Chiara Pracucci, psicologa e presidentessa dell'associazione Insè, Giordana Pasini, avvocato e vicepresidente associazione Insè, Fabiola Tinessa, psicologa e psicoterapeuta e coordinatrice Notti Sicure, Emanuele Ortino psicologo-psicoterapeuta e coordinatore Riduzione del Danno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento