menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO DI REPERTORIO

FOTO DI REPERTORIO

A Bagno di Romagna l'Albo dei Caduti della prima guerra mondiale

Al lavoro di ricerca è stato incaricato il personale della Biblioteca e dell'Archivio comunale, che verrà supportato nel periodo estivo da 2 studenti del Liceo scientifico “Righi”, sezione staccata di Bagno di Romagna

L'Amministrazione comunale di Bagno di Romagna ha avviato il progetto di ricerca "L'Albo dei Caduti della prima guerra mondiale del comune di Bagno di Romagna", con cui - cogliendo l'occasione del Centenario della Grande Guerra - intende realizzare l'elenco completo di tutti i soldati caduti in combattimento e dispersi nei vari fronti dell’immane conflitto, oltreché stimolare un momento di riflessione sulle tragedie della guerra e di ricordo per gli uomini caduti durante il conflitto, come occasione di indagine e ricerca storica sulla realtà locale.

Al lavoro di ricerca è stato incaricato il personale della Biblioteca e dell'Archivio comunale, che verrà supportato nel periodo estivo da 2 studenti del Liceo scientifico “Righi”, sezione staccata di Bagno di Romagna. E' già pronto un primo elenco di circa 230-270 nominativi, ottenuti consultando registri, anagrafe e  documenti, che sarà vagliato e  confrontato coi nomi  contenuti in lapidi e nei vari monumenti e documenti. Per ogni caduto verrà realizzata una “scheda” contenente nome cognome, paternità, luogo di nascita e residenza, eventuali notazioni civili, corpo / battaglione / compagnia di appartenenza, e - ove possibile - luogo di morte, tipo di ferita o malattia, luogo di sepoltura. In essa poi, sempre ove possibile, verranno aggiunte notazioni varie relative alla vita militare e fotografie, documenti, lettere, cartoline, fogli di congedo, articoli di giornale, che si potranno ritrovare.

Per realizzare compiutamente questa ricerca storica, che intende ricordare e rendere  omaggio a questi soldati -  nostri nonni e bisnonni - morti nelle trincee del Carso, in mare, in Francia, in Slovacchia, in Austria, nei campi di concentramento, l'Amministrazione richiede la collaborazione di tutte le famiglie affinché mettano a disposizione fotografie, cartoline, diari, lettere di familiari, manifesti, cimeli  relativi a quel periodo eventualmente posseduti. I cittadini che possiedano tali materiali e siano disposti a collaborare a questa ricerca storica, possono contattare la Biblioteca comunale (tel: 0543-911037, mail: biblioteca@bagnodiromagnaturismo.it) per prendere accordi per una riproduzione immediata di essi, o per fornire documenti e indicazioni, comunque preziose, alla realizzazione dell'Albo.

L'amministrazione comunale raccomanda "la più ampia collaborazione e disponibilità, grazie alle quali sarà possibile arricchire e migliorare gli esiti della ricerca che ha anche lo scopo nobile di rendere omaggio ai nostri concittadini rimasti vittime di quella tragica guerra.  Gli esiti della ricerca confluiranno in una serie di iniziative espositive ed editoriali, ad iniziare dalla mostra documentaria, impreziosita dal ciclo pittorico dedicato agli alpini della grande guerra del noto artista  Tommaso Magalotti, che sarà inaugurata sabato 26 settembre 2015 al Palazzo del Capitano di Bagno di Romagna. Si prega di voler fornire le documentazioni sopra indicate nel più breve tempo possibile e comunque entro il 5 settembre, onde consentire lo studio e l'eventuale utilizzo dei materiali".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento