Ecco gli alberi di Natale più belli: premiati i vincitori del concorso

La premiazione del concorso "L'Albero più bello" si è tenuta domenica nel Centro ricreativo culturale e di promozione sociale di San Piero in Bagno. L'esito del concorso giunge a seguito delle verifiche effettuate da una delegazione dell'Amministrazione Comunale

Poggio alla Lastra

La premiazione del concorso “L'Albero più bello” si è tenuta domenica nel Centro ricreativo culturale e di promozione sociale di San Piero in Bagno. L’esito del concorso giunge a seguito delle verifiche effettuate da una delegazione dell'Amministrazione Comunale, che dal 23 dicembre scorso  ha percorso tutte le frazioni che hanno aderito al concorso al fine di fornire un resoconto completo e dettagliato degli alberi addobbati. Congiuntamente è stata nominata una commissione di valutazione, composta da Alessio Atzeni, Ilenia Braccini e Giorgia Para, la quale si è riunita sabato per valutare tutto il lavoro svolto dai cittadini aderenti all'iniziativa.

A seguito di un'attenta analisi basata sui criteri stabiliti nel bando, in particolare soffermando l'attenzione su bellezza, spirito e coinvolgimento con cui è stato svolto il lavoro, attenzione al riuso e recupero dei materiali, ha decretato la graduatoria.

Primo Poggio alla Lastra: “Addobbi realizzati attraverso la partecipazione di tutta la comunità che si è unita attorno all'albero in un percorso partecipativo che ha visto la realizzazione di un contesto natalizio scenograficamente e simbolicamente rilevante. - dice la commissione - Si passa dai "dischi" di legno, in cui ogni famiglia della località ha riportato il proprio cognome, al riuso dei vasi dei fiori come campane, attraverso una serie di realizzazioni artigianali di pregio e che colgono a pieno gli obiettivi prefissati. La comunità di Poggio alla Lastra ha inoltre allestito una saletta espositiva in cui si può ripercorrere il percorso realizzativo, dalla posa dell'Albero all'applicazione dell'ultimo addobbo”.

Secondo Casellina: “Addobbi eseguiti attraverso l'utilizzo di piatti di plastica con fiocchi e bacche natalizie, scatole del latte e delle scarpe ricoperte da carta regalo per creare dei pacchi, bottiglie di plastica rivestite di carte regalo e tubi dei rotoli di scottex rivestiti di carta per creare le caramelle. Vari addobbi natalizi degli anni passati”.

Terzo Valgianna: “Coinvolgimento della popolazione in realizzazioni artigianali quali fiocchi di tulle e carta, utilizzo di materiali di recupero rivisitati come la colorazione di lampadine fulminate per farne palline decorative”.

“Il lavoro svolto dalle persone che hanno aderito a questa iniziativa ha dato un risultato eccellente ed oltre alle aspettative prefissate per questo primo anno. Questo piccolo gesto di avvicinamento e partecipazione lanciato dall'Amministrazione è stato accolto al meglio ed interpretato con grande passione.  - dicono il vicesindaco del Comune di Bagno di Romagna Alessia Rossi e l'assessore Simone Gabrielli - Lavoreremo al meglio per strutturarlo sempre di più e correggere tutte le imperfezioni e le sfaccettature che abbiamo potuto cogliere in questa prima edizione, affinché l'iniziativa diventi un momento di unione e di rappresentazione di uno spirito, non solo natalizio, ma anche di raccoglimento, che con tanto fervore i cittadini hanno dimostrato."
           

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento