Al via i lavori del terzo lotto della Malatestiana: saranno senza chiusure

Il nuovo assetto della Malatestiana avrà come primo obiettivo una più facile circolazione all’interno dell’edificio e quindi una migliore fruizione dei servizi

Dopo la promozione a pieni voti dei servizi della Malatestiana - come ha dimostrato il questionario compilato da oltre 1.500 utenti a fine 2018, i cui esiti vengono sottovalutati da tanti -, la biblioteca non si ferma ed avvia i lavori per la rifunzionalizzazione del Centro Cinema e l’ampliamento della Biblioteca Ragazzi. L’importo dell’intervento del terzo lotto ammonta a 2.950.000 euro, 1.200.000 dei quali finanziati dai contributi europei POR FESR. I nuovi spazi (ben 1.000 metri quadri) daranno una risposta efficace e funzionale alle nuove esigenze. Sin dal dicembre 2013, quando si aprì la Grande Malatestiana, si registra un costante aumento di utenti, una differenziazione di pubblico ed una buona risposta alle nuove proposte bibliotecarie e culturali (dai prestiti alla didattica, dalle conferenze ai laboratori). Il nuovo assetto della Malatestiana avrà come primo obiettivo una più facile circolazione all’interno dell’edificio e quindi una migliore fruizione dei servizi: il tutto per valorizzare ulteriormente il ruolo della biblioteca comunale nel panorama contemporaneo e colmare le distanze tra le persone, abbattendo  barriere economiche, sociali e culturali, garantendo parità di accesso all’informazione, alla conoscenza e alla cultura.

 La Biblioteca ragazzi verrà subito trasferita presso l’attuale sezione saggistica. Non sarà quindi necessario attendere la fine dei lavori per avere uno spazio più grande dell’attuale, che passerà dagli attuali 286 metri quadri a ben 416. L’ampliamento, reso necessario per il grande incremento del pubblico, delle collezioni e delle attività (la didattica, ad esempio, è arrivata a registrare un incremento del 38% nell’ultimo anno), offrirà spazi differenziati per fasce d’età e maggiore attenzione ai più piccoli, alle loro famiglie ed agli adolescenti. La sezione ragazzi avrà un accesso dedicato da via Montalti con il bancone frontale posizionato al centro del salone. Si investirà anche sulla tecnologia: la postazione di autoprestito sarà raddoppiata e verrà attivato un nuovo servizio digitale, grazie alla dotazione di Ipad ed e-reader. Dopo la realizzazione dell’ascensore, la biblioteca ragazzi sarà accessibile sia da via Montalti che da piazza Bufalini.

Alla fine dei lavori la mediateca verrà trasferita al piano terra del terzo lotto, passando dagli attuali 116 metri quadri ai futuri 590. Qui sarà collocato il Centro cinema e verranno attivati nuovi servizi: la sala cinema da 50 posti, parte integrante della nuova mediateca, dove troveranno spazio anche le attività di promozione della cultura cinematografica del Progetto “Cesena Cinema” e quelle di Schermi e lavagne, sempre in collaborazione con la Cineteca di Bologna, in collegamento con la nuova aula didattica dedicata al cinema. Verrà predisposta un’area gaming, un’area espositiva per la valorizzazione dei fondi fotografici e verrà attivato il nuovo servizio di prestito di locandine cinematografiche, già in avanzata fase di catalogazione. La sezione saggistica sarà trasferita al primo piano del terzo lotto. Per la durata dei lavori, i documenti della sezione verranno trasferiti nei magazzini interni della Malatestiana, restando a disposizione per consultazione e prestito. Al piano terra verranno ampliati l’emeroteca, per migliorare la lettura in sede di quotidiani e riviste (offrendo più posti) e gli spazi informativi (bibliografie, proposte di lettura e bacheche tematiche). Verrà realizzato anche un nuovo ascensore, per favorire l’accesso alla Malatestiana antica.

 "Siamo davvero molto soddisfatti che fra qualche giorno possa prendere il via il cantiere del terzo lotto della Malatestiana,  perché questo consentirà ai cesenati di concretizzare un ulteriore passo in avanti nel recupero di spazi culturali che rivestono un significato davvero importante per la nostra comunità” - dichiarano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla cultura Christian Castorri  - “Siamo anche felici che i lavori possano iniziare senza osservare periodi di chiusura della biblioteca e garantendo tutti i servizi. Sarà possibile per l’attenzione dedicata come sempre alla Malatestiana dai servizi tecnici del Comune e grazie anche alla disponibilità del personale della Biblioteca."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento