Al Rotary Cesena "La musicoterapia per la cura dell’Alzheimer"

Rasi ha illustrato ai presenti l'aspetto neurologico della malattia e gli studi, nazionali ed internazionali, sulla musicoterapia quale strumento utile a supporto delle altre terapie nella lotta all'Alzheimer

Al Rotary Cesena “La musicoterapia per la cura dell’Alzheimer”. Relatori della serata Fabrizio Rasi, socio del Rotary club Cesena, neurologo libero professionista di fama internazionale che ha diretto, per diversi anni, la divisione neurologia dell'ospedale di Ravenna e la musicoterapeuta Angela Mazza, diplomata in violino presso il Conservatorio "Bruno Maderna" ed in Vocal Trainer presso l'istituto Voice Evolution System di Rimini, laureata con lode in Musicoterapia. Rasi ha illustrato ai presenti l'aspetto neurologico della malattia e gli studi, nazionali ed internazionali, sulla musicoterapia come strumento utile a supporto delle altre terapie nella lotta all'Alzheimer, in particolare, sotto l'aspetto emotivo dei pazienti che tramite questo canale possono riattivare la loro memoria. La prestigiosa Fondazione Cochrane ha rilevato la validità della musicoterapia, infatti se quest'ultima è abbinata alla terapia farmacologica la risposta sul paziente risultata più efficace rispetto all'applicazione della sola terapia farmacologica.

"Gli approcci musicoterapici - ha spiegato Mazza - sono volti ad integrare funzioni cognitive, affettive, fisiche ed interpersonali, utilizzando tecniche attive e ricettive.  Durante le sedute i pazienti cantano canzoni popolari, ascoltano musica, danzano liberamente e non devono mai sentirsi a disagio. L’intervento musicoterapico mira a raggiungere alcuni dei seguenti obiettivi quali la socializzazione, la modificazione dello stato umorale della persona e il contenimento di manifestazioni d’ira e di stati di agitazione, il contenimento dell’aggressività, del "Wondering" e degli stati ansiosi-depressivi, il recupero del presente attraverso la rivisitazione e la riappropriazione dei ricordi, un comportamento musicale attivo per favorire il mantenimento delle abilità motorie e la costruzione di una relazione empatica tra musicoterapeuta e paziente". L'incontro si è tenuto venerdì scorso al ristorante “Le Scuderie”, presso la sede del Rotary Club Cesena presieduto da Giorgio Babbini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento