menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Aiutaci a crescere, regalaci un libro" porta in dono 800 volumi alla Pediatria di Comunità di Savignano

"Anche in questo 2020 davvero difficile per tutti - spiega Mirna Foschi della Libreria Giunti al Punto di Cesena, promotrice dell’iniziativa cesenate - non è mancato il contributo dei cittadini e di alcune aziende del territorio"

Grazie all’iniziativa "Aiutaci a crescere, regalaci un libro" la Libreria Giunti al Punto di Cesena ha consegnato oggi 800 volumi alla Pediatria di Comunità di Savignano sul Rubicone. L'iniziativa solidale, nata a livello nazionale dall’impegno delle Librerie Giunti al Punto presenti sul territorio, anche quest’anno ha lanciato la raccolta di libri finalizzata ad arricchire le biblioteche scolastiche delle scuole elementari e materne del territorio e delle aree pediatriche  del Dipartimento materno infantile di Cesena.

"Anche in questo 2020 davvero difficile per tutti - spiega Mirna Foschi della Libreria Giunti al Punto di Cesena, promotrice dell’iniziativa cesenate - non è mancato il contributo dei cittadini e di alcune aziende del territorio, che ha consentito di raccogliere 1356 volumi, che sono stati distribuiti tra scuole e pediatrie di comunità di Cesena e Savignano sul Rubicone. A livello nazionale, grazie al supporto di donatori e sponsor, negli undici anni di raccolta si è raggiunta a livello nazionale la cifra di 2 milioni di libri donati.  Un grazie speciale a tutti i nostri clienti e alle aziende che hanno contribuito alla formazione dei lettori e dei cittadini di domani partecipando all’iniziativa: Centrale del latte, Romagna iniziative, Martini , Endas, Babbi, Lions, Parco  Safari Ravenna, Mirabilandia, Giorgini assicurazioni, Credito cooperativo Romagnolo, Comune di Cesena e Bper".

"E’ una bellissima iniziativa - dichiarano Teresa Ghini e Ginetta Nucci referenti aziendali del Progetto nati per Leggere - che ci consente di utilizzare i libri nei servizi pediatrici mettendoli a disposizione dei bimbi che vi accedono. L'Unicef dice che basta avere 1 libro in casa (Uno!) per migliorare i risultati su literacy e numeracy: con questo dono faremo venir la voglia a tutti di averne". "Del resto - afferma Antonella Brunelli, responsabile della Pediatria di Comunità di Cesena - da sempre abbiamo cercato di consentire ai bambini che lo desideravano, di portare a casa il libro scelto durante il ricovero o la visita in ambulatorio, proprio per incentivare la passione per la lettura e quest’anno a maggior ragione, vista anche la situazione emergenziale".

L’Ausl "rringrazia la Libreria “Giunti al Punto” di Cesena, rappresentata dalla storica Mirna Foschi, che con il suo proverbiale entusiasmo consolida la sua collaborazione al progetto di promozione della lettura in età pediatrica e tutte le persone che hanno scelto di donare, contribuendo ad incentivare la presenza dei libri nei luoghi cura e a regalare emozioni ai bambini che accedono alle strutture sanitarie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento