menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agricoltura, una consulta che abbracci la Valle del Savio: "Indispensabile per mantenere l'eccellenza"

Soddisfazione per la mozione approvata in consiglio e sottoscritta da Pd, M5S e Lega

"Non possiamo che accogliere favorevolmente l’approvazione in Consiglio comunale della mozione sottoscritta da Lega, Pd e M5s, che promuove l’istituzione di una consulta agricola a più ampia valenza territoriale che possa coinvolgere anche i comuni della Valle del Savio”. Lo afferma Marco Casali, componente e già presidente nello scorso quinquennio del Comitato consultivo per le attività agricole del Comune di Cesena, che apprezza l’attività, in questo caso, propositiva e sinergica del Consiglio comunale.

“L’idea, che sostengo da tempo, - commenta Casali - è quella di ampliare la visione di un territorio che vuole ancora vivere di agricoltura. Perché la Valle del Savio? I motivi dono diversi, ma in primo luogo c’è il punto più dolente: la tutela idrogeologica. Se Cesena soffre e va sottacqua molto lo si deve alla capacità o meno della nostra collina e montagna di saper limitare i danni. Un tema prioritario che necessita quindi di un momento di riflessione a livello territoriale. Ma non ci sono solo i problemi collegati al dissesto idrogeologico".

Continua Casali: "Pensiamo alla necessità di declinare al meglio il concetto di sostenibilità in agricoltura. Un trinomio, dove l’equilibrio ambientale, economico, sociale rappresenta la sfida del futuro per mantenere saldo il settore e su cui la voce locale non può mancare. Parliamo poi dei Bio-distretti. Anche su questo tema riteniamo indispensabile un confronto territoriale allargato che coniughi le esigenze dei territori collinari e montani alla pianura. Ma anche sul Piano di sviluppo rurale c’è l’imperativo di dare via libera alle idee e ad un’attività di stimolo alla Regione, che, lontana dalle esigenze locali, tenta la strada della “normalizzazione” applicativa. Problemi di fauna? Piste forestali? Sistema agrituristico? Attività didattica e vendite dirette? Insomma, i temi da trattare in un Comitato consultivo allargato alla Valle del Savio sono tanti ed ora questo obiettivo ha visto la luce e potrà diventare operativo, se la volontà politica lo sosterrà".

Chiosa Casali: "L’agricoltura ha bisogno di tutele internazionali e di una certa capacità nel controllare la dismisura spesso imposta dalla globalizzazione, ma ha altrettanto la necessità di un localismo che se ben interpretato rinvigorisce quel legame territoriale che contribuisce a far funzionare una comunità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento