Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Gambettola

Agricoltura, i sindaci: "Il progetto Pisciatello è un'opera attesa da 15 anni"

"Il progetto Pisciatello è un’opera attesa da almeno 15 anni, sviluppata dal punto di vista tecnico dal Consorzio da altrettanto tempo, nell’attesa di potere essere finanziato", affermano i primi cittadini

L’opera di distribuzione irrigua delle acque del Canale Emiliano Romagnolo, denominata Pisciatello, rischia di non essere presentata da parte del Comitato Amministrativo del Consorzio al bando del Piano Nazionale di Sviluppo Rurale, recentemente attivato e che era atteso da anni per sostenere le opere di canalizzazione irrigua. "Comprendendo la difficoltà di dover scegliere un unico progetto in relazione alle risorse a disposizione rispetto ai progetti disponibili, siamo a sottoporre all’attenzione del Consorzio di Bonifica e degli organi di stampa le ragioni che ci inducono a ritenere questa opera indispensabile per l’economia agricola dei nostri territori", affermano i sindaci di Cesena, Cesenatico, Gatteo e Gambettola Paolo Lucchi, Matteo Gozzoli, Gianluca Vincenzi e Roberto Sanulli.

"Il progetto Pisciatello è un’opera attesa da almeno 15 anni, sviluppata dal punto di vista tecnico dal Consorzio da altrettanto tempo, nell’attesa di potere essere finanziato - affermano i primi cittadini -. La pianificazione sottoposta all’amministrazione del Consorzio di Bonifica coinvolge quattro Comuni, in particolare Cesena, Gambettola, Cesenatico e Gatteo e per le caratteristiche della produzione agricola e della filiera ortofrutticola la realizzazione di tale opera è non solo strategica ma vitale. La canalizzazione irrigua darebbe risposte strutturali ad un territorio vasto, andando incontro a centinaia di piccole aziende agricole che costituiscono il tessuto produttivo locale e anche sociale. Tale rete di piccoli produttori sta soffrendo in maniera particolare le condizioni di crisi economica che ha colpito lungamente anche il settore".

"Non da ultimo sono sempre più frequenti le segnalazioni di salinità dell’acqua dei pozzi e la rete irrigua attualmente presente è limitata e carente, senza possibilità di espansione a meno di interventi strutturali - aggiungono -. Sappiamo che la qualità dei prodotti ortofrutticoli garantiti dalla rete di produttori locale sa essere altissima e serve la ben nota filiera dell’ortofrutta cesenate, rinomata nel mondo, attraverso cooperative ed imprese di rilevanza nazionale ed internazionale presenti in loco. incanalare e distribuire le acque attraverso una canalizzazione irrigua efficiente e sicura è l’unica risposta in grado di garantire vigore al nostro tessuto produttivo, un’attesa che noi riceviamo da tempo e costantemente dagli stessi produttori e dalle associazioni di categoria".

"Il progetto ha sicuramente un’altra caratteristica di rilievo ai fini delle decisioni che il Consorzio è chiamato a prendere: sappiamo avere un costo relativamente contenuto poiché completamente finanziabile dalle pur limitate risorse riservate all’ambito, e quindi concretamente realizzabile nei tempi che il bando prevede, dando una concreta e vitale risposta in tempi brevi a centinaia di aziende e a un vasto territorio. Non solo: la realizzazione del progetto Pisciatello potrebbe dare vita a una futura espansione verso la Provincia di Rimini, ampliando l’efficacia e la visione di questa opera", concludono.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltura, i sindaci: "Il progetto Pisciatello è un'opera attesa da 15 anni"

CesenaToday è in caricamento