Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Aggressione ai tifosi cesenati, la vergogna di alcuni sardi: "Ci dissociamo, siamo una terra ospitale"

Il questore di Cagliari Filippo Dispenza ha condannato l'aggressione come un "atto vile" e annuncia provvedimenti durissimi nei confronti dei responsabili. La polizia sarda è al lavoro sui filmati delle telecamere che, tuttavia, sono solo una base di partenza per ulteriori indagini

La Sardegna non si riconosce nella violenza negli stadi, né tanto meno nell’aggressione senza senso di cui è stato vittima, domenica mattina, un gruppo di cesenati in una piazza di Cagliari. Qui, mentre facevano colazione in un bar, senza alcuna sciarpa o maglia che li rendesse riconoscibili come supporter bianconeri, si sono visti bersagliati da un’incursione di ultrà cagliaritani col volto travisato, evidentemente premeditata. Il questore di Cagliari Filippo Dispenza ha condannato l’aggressione come un “atto vile” e annuncia provvedimenti durissimi nei confronti dei responsabili. La polizia sarda è al lavoro sui filmati delle telecamere che, tuttavia, sono solo una base di partenza per ulteriori indagini considerato che gli utrà sardi hanno colpito con il volto coperto.

Intanto da alcuni cagliaritani hanno fatto pervenire via Facebook a CesenaToday messaggi di condanna, come quello di Donato Basciu: “La nostra comunità si dissocia e si scusa per quanto accaduto, e se la sapete, la nostra terra è sempre stata ospitale e lieta di essere conosciuta da comunità altrettanto civili ed educate come la vostra. Non sono né sindaco, né assessore, nulla, ma un comune cittadino risentito e turbato per quanto è successo in casa sua. Auspichiamo e sollecitiamo le dormienti autorità di costringere i responsabili, quale risarcimento a corrispondere un viaggio gratuito a Cagliari ai danneggiati, per conoscere finalmente la vera gente civile che vi abita”.

SEGUITECI SU FACEBOOK, CLICCATE SU "MI PIACE":

FB-CT-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione ai tifosi cesenati, la vergogna di alcuni sardi: "Ci dissociamo, siamo una terra ospitale"
CesenaToday è in caricamento