menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredisce il connazionale con una coppa: rifugiato politico nei guai

Il malcapitato è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso, dal quale è stato dimesso con una prognosi di 20 giorni per lesioni al volto

Ha scagliato contro il volto di un connazionale una coppa al culmine di una violenta lite. Un nigeriano di 29 anni, ospite all'Hotel Splendid di Cesenatico , in quanto rifugiato richiedente asilo sul territorio nazionale, è stato denunciato a piede libero dai Carabinieri della stazione della località rivierasca per lesioni personali aggravate. L'episodio si è consumato la notte del 10 gennaio scorso. Nel corso di un litigio, scaturito per futili motivi, con un altro ospite della struttura, un 21enne nigeriano, ha afferrato una coppa per poi colpire il "rivale". Il malcapitato è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso, dal quale è stato dimesso con una prognosi di 20 giorni per lesioni al volto. Al termine dell'attività investigativa l'extracomunitario 29enne è stato denunciato.

LA LEGA - “Una bomba sociale pronta ad esplodere - questo il commento del consigliere comunale della Lega Nord, Enrico Dall’Olio -. Si tratta dell’ennesimo episodio preoccupante che vede coinvolti gli stranieri a cui la cooperativa Cad ha messo a disposizione questo hotel. Evidentemente sono cadute nel vuoto le nostre sollecitazioni a effettuare maggiori controlli sull’attività di queste persone. C’è anche da ribadire ancora una volta il tentativo di far passare questi stranieri, di fatto clandestini, per rifugiati o profughi anche se sono ancora in attesa di questo riconoscimento che arriverà solo con l’approvazione della loro domanda di asilo politico, che, in questo caso, dovrebbe arenarsi di fronte alla denuncia. La richiesta è comunque quella di sapere dalla cooperativa quale sia la situazione odierna, quanti stranieri abbiano ottenuto l’asilo e a quanti sia stato negato. Sappiamo che ad almeno 32 sui circa 80 stranieri ospitati non era stato riconosciuto, tempo fa, lo status di profugo, hanno fatto ricorso, naturalmente a spese dello stato, e, di conseguenza, non si sa per quanto tempo ancora saranno ospiti dell’hotel".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento