menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio alla partigiana Lidia Menapace: "Indelebile il ricordo dell'incontro con gli studenti del Serra"

Monica Rossi: "Mi sembra di rivivere come se fosse ora il silenzio totale mentre i ragazzi ascoltavano rapiti Lidia Menapace e  lei  raccontava come da giovanissima, quasi coetanea dei nostri allievi,  era diventata staffetta partigiana"

"Credo fosse il 1995, ma non sono riuscita a riandare esattamente alla fonte, infatti si era ancora agli albori dell'epoca digitale. Ma sembra ieri, tanto il ricordo è nitido: e in ogni caso assicuro per gli studenti dell'istituto tecnico Serra di allora fu una mattinata veramente appassionante quella dell'incontro con Lidia Menapace, scomparsa ieri, che con il dirigente scolastico di allora e alcuni insegnanti invitammo  a incontrare gli studenti". Il ricordo di Monica Rossi, docente dell'istituto Serra e sindaco di Mercato Saraceno, che rende onore alla partigiana scomparsa.

"Mi sembra di rivivere come se fosse ora il silenzio totale mentre i ragazzi ascoltavano rapiti Lidia Menapace e  lei  raccontava come da giovanissima, quasi coetanea dei nostri allievi,  era diventata staffetta partigiana (nome di battaglia Bruna) nella formazione della Val d'Ossola e ricordo con commozione come riuscì a trasmettere come nella vita aveva sempre creduto nella politica, nella partecipazione, nella solidarietà, nella pace. Una straordinaria conversazione di educazione civica, molto umana e poco professorale.  Fra le tante frasi che ci colpirono, ci fu poi uno stimolante feed-back nelle classi, conservo quella in cui ci esortava ancora a combattere, in altro modo rispetto a quello dei partigiani, perché quello che abbiamo ottenuto, la libertà e la democrazia,  era ancora recente e fatica a durare. Un richiamo formidabile alla responsabilità e all'azione partecipativa per tutti noi".

"Il nostro istituto Serra - spiega Monica Rossi -  radicato ormai da novant'anni in città,  ha una grande tradizione di iniziative a corredo della didattica e di incontri con personaggi che possano fungere da modello e stimolo per i ragazzi e, superato il periodo della pandemia, torneremo ad averne in presenza. Quello con Lidia Menapace, pur distante nel tempo, a chi di noi furono presenti, è vicinissimo bel cuore e avremo piacere di ricordarla anche ai nostri ragazzi di oggi come esempio luminoso di impegno civile e per la libertà, da cui è scaturita la nostra Repubblica. Come ha detto il nostro presidente Mattarella, i suoi valori sono e saranno per sempre un insegnamento per i nostri giovani".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento