Apre un nuovo locale, Acquasanta: "Entrate, provate e ne uscirete redenti..."

Il nome già di per sé è evocativo, se poi dentro a quel locale non si entra per confessarsi ma per bere ottimi vini, cocktail alla moda

Acquasanta è l'unico locale a Cesena benedetto dal Papa. "Entrate, provate e ne uscirete redenti...". Il nome già di per sé è evocativo, se poi dentro a quel locale non si entra per confessarsi ma per bere ottimi vini, cocktail alla moda e birre selezionate, il nome Acquasanta assume un significato quasi premonitore. Forse chi ha coniato il proverbio latino "in vino veritas" (letteralmente "nel vino è la verità") sapeva che sabato alle 18.30 a Cesena avrebbe inaugurato un locale chiamato così. Il bistrot si trova in galleria Almerici 4 e i muri (guarda un po'...) sono della Curia. Dietro ai banconi ci saranno tre soci (Roberto Carpano, Michele Montalti e Filippo Zamagni) che, nonostante siano già impegnati in altri lavori, curano il settore della distribuzione di birre come se fosse una fede, una vera passione. La loro società è la "2Drink.srl" che commercia birre straniere (importano da Spagna, Olanda, Germania, Inghilterra e Stati Uniti) e ne produce e commercia una col marchio "Maraffa". Praticamente la ricetta è la loro ma la fanno realizzare a birrifici locali della zona.

"Nel locale, che sarà aperto dalle 11 alle 22 nei giorni feriali e nel fine settimana fino a mezzanotte, - spiega Roberto Carpano - è prevista una piccola ristorazione con un'ampia scelta di birre selezionatissime, vini italiani e francesi con un occhio di riguardo a quelli locali, cocktail in stile polinesiano, tequile, rum e whisky. Per quanto riguarda le birre oltre a quelle in bottiglie avremo sei spine che rispetteranno la turnazione. Finito un fusto si partirà con una birra diversa per sperimentare tutti i tipi. Partiamo con la Beavertown londinese (il cui proprietario è il figlio di Robert Plant dei Led Zeppelin e che va fortissimo in Inghilterra) mentre la settimana prossima, per San Giovanni, oltre al cocktail alla lavanda realizzato per l'occasione, alla spina offriremo particolari birre svedesi".

La ristorazione offrirà pizza (anche dolce con crema pasticcera e fragole...) di vari gusti, battilarde di salumi e affettati (tipo lardo di colonata, prosciutti della Valdaosta), formaggi francesi, caprini (il Blu di capra), la classica bufala, insalate miste e degustazioni varie.  "Il locale si presta a raccogliere molte sfide - continua Roberto - se il cliente avrà voglia di affidarsi a noi (e qui torna un atto di fede...) saremo in grado di scegliere i vini o le birre migliori da abbinare a piatti diversi di volta in volta, per il piacere di corpo e spirito".  Insomma non so se, entrando da Acquasanta, ne uscirete redenti o più santi, ma di certo, se consumate i prodotti giusti, sarete più felici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento