menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“L'acqua del sindaco” arriva alla scuola media, borracce ed erogatori per 500 studenti

Sono circa cinquecento gli studenti che riceveranno la borraccia da mezzo litro personalizzata: alle 11.30 sindaco, preside e tecnici taglieranno il nastro insieme ai ragazzi

Una borraccia per ciascun bambino e due erogatori con acqua sempre fresca: alla scuola media “Giulio Cesare” di Savignano da sabato arriva “L'acqua del sindaco”, in collaborazione con Adriatica Acque, per permettere agli studenti di abolire le bottigliette d'acqua comprate al supermercato e riempire le nuove borracce, ricevute in dono, con l'acqua fresca gratuita dei due distributori.

Sono circa cinquecento gli studenti che riceveranno la borraccia da mezzo litro personalizzata: alle 11.30 sindaco, preside e tecnici taglieranno il nastro insieme ai ragazzi, per mostrare loro il funzionamento dei due nuovi erogatori.

Ogni distributore è infatti collegato alla rete idrica, per offrire acqua raffrescata a temperatura ambiente in due diversi punti della scuola. Al suo interno la torretta contiene un contalitri che permette di monitorare quanta acqua viene erogata, per poi poter aggiornare i ragazzi sui risparmi ottenuti in termini di impatto ambientale. Proprio per renderli più consapevoli agli studenti verrà distribuito un pieghevole che illustra i vantaggi economici e ambientali che si ottengono limitando al massimo consumo e smaltimento delle vecchie bottigliette in plastica.

Parte dell'intervento è finanziata con i ricavi della Casina dell'acqua di via Togliatti, dove l'erogazione dell'acqua naturale è gratuita mentre per quella dell'acqua gasata viene richiesto un contributo simbolico di cinque centesimi a litro. “Celebriamo la giornata mondiale dell'acqua di domenica - spiega il sindaco Filippo Giovannini - con un'iniziativa pensata per le nuove generazioni, estendendo gli erogatori già presenti in Comune anche agli ambienti della scuola media. La casetta dell'acqua qui a Savignano è molto utilizzata e apprezzata, perciò siamo certi che i ragazzi e le loro famiglie saranno molto solerti nel cogliere queste opportunità di risparmio e tutela dell'ambiente dentro e fuori la scuola”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento