Il 76% dell'acqua è arrivata ai nostri rubinetti da Ridracoli

Nell'anno appena trascorso in città sono stati consumati 7 milioni e 225mila metri cubi di acqua, con una contrazione del 4,4% rispetto all'anno precedente, quando i metri cubi erano stati 7.556.555

Nel corso del 2013 a Cesena si è consumata meno acqua, ma più dei tre quarti è arrivata direttamente dall’invaso di Ridracoli. E’ quanto emerge dal resoconto dei consumi idrici a Cesena fornito da Romagna Acque. Nell’anno appena trascorso in città sono stati consumati 7 milioni e 225mila metri cubi di acqua, con una contrazione del 4,4% rispetto all’anno precedente, quando i metri cubi erano stati 7.556.555. Ma in questo quadro, la quota proveniente dall’invaso appenninico ammonta a circa 5 milioni e 506mila metri cubi, pari al 76% del totale. Una percentuale decisamente superiore a quella registrata nei due anni precedenti: nel 2012 le forniture dalla diga avevano rappresentato il 51% del totale annuo, mentre nel 2011 la quota era del 65%.

“A favorire questo risultato – sottolinea il Sindaco Paolo Lucchi – una circostanza mai registrata, almeno negli ultimi anni: infatti, da febbraio a maggio 2013 il 100% dell’ acqua erogata dai rubinetti cesenati è stata fornita da Ridracoli. Ma va osservato che l’andamento complessivo dell’anno è stato positivo: anche nei mesi estivi (quando tradizionalmente le forniture si abbassano) la percentuale proveniente dall’invaso non è mai scesa sotto il 54%, mentre a dicembre è di nuovo salita all’81%. E’ chiaro che un contributo determinante è arrivato dall’andamento climatico favorevole, dopo che negli anni precedenti avevamo dovuto fare i conti con preoccupanti periodi di siccità, e ci auguriamo che anche nel 2014 si ripeta la situazione del 2013. Più in generale, però, vorrei porre l’accento anche sulla diminuzione dei consumi: mi piacerebbe leggerla come un segnale di maggiore consapevolezza da parte dei cesenati dell’importanza di non sciupare l’acqua, bene indispensabile, ma non illimitato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da ricordare, infine, che allo scopo di migliorare la risorsa idrica fornita a Cesena, secondo una prassi consolidata, nel corso del periodo giugno/novembre 2013 un quantitativo di 536.186 mc prelevato dai pozzi di Cesena è stato immesso nella rete dell'Acquedotto della Romagna, mediante apposito by - pass, miscelandolo con l’acqua proveniente da Ridracoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento