Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Acer gestisce 4.612 alloggi, bilancio in pareggio: "Servono nuove case popolari e lotta alla morosità"

Poche risorse per le case popolari: una situazione cronica che si conferma anche quest'anno, con l'approvazione del Bilancio di previsione 2020 di Acer, votato all’unanimità dai 30 Comuni in Conferenza degli Enti

Poche risorse per le case popolari: una situazione cronica che si conferma anche quest'anno, con l'approvazione del Bilancio di previsione 2020 di Acer, votato all’unanimità dai 30 Comuni in Conferenza degli Enti, nella giornata di mercoledì. Le maggiori risorse disponibili  sono quelle che la Regione Emilia-Romagna  stanzia, per quasi 21 milioni di euro, provenienti dalla quota di risorse CIPE per il Programma integrato di edilizia residenziale sociale. Saranno finanziate 4 progetti in regione e anche l'Acer di Forlì-Cesena concorrerà.

Attualmente gli Enti Locali costruiscono  immobili di edilizia residenziale sociale e pubblica e Acer assicura  il servizio di gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, tutto di proprietà comunale, eccettuati 47 alloggi E.R.P. e 12 alloggi di edilizia agevolata di proprietà  Acer. Acer Forlì-Cesena gestisce ad oggi 4.614 alloggi e in previsione per il 2020 , assumendo altre gestioni di alloggi da alcuni Comuni , saranno in totale 4.627. Nel territorio forlivese gli alloggi sono 2.748 di cui 1.684 a Forlì e 241 a Predappio; in quello cesenate sono 1866, di cui 909 a Cesena e 204 a Cesenatico.

“Il nostro compito consiste nel prendere in carico gli assegnatari dopo che i Comuni hanno assegnato loro la casa - precisa la Presidente ACER Forlì-Cesena Patrizia Graziani -. I Comuni fanno i  bandi per l’assegnazione delle case popolari e assegnano  le case secondo un loro graduatoria, poi Acer si prende carico di fare il contratto, consegnare le chiavi e un vademecum per uso corretto dell’immobile che viene anche illustrato dal nostro personale . La attività poi prosegue controlli attraverso Inps sui redditi e se vi sono irregolarità vengono inviate da Acer segnalazioni ai Comuni”. Prosegue la Presidente  Graziani “Facciamo anche periodi controlli sui permessi di soggiorno, segnalando a Questura e Comuni le irregolarità , estendendo detto controllo anche ai componenti della famiglia dell’assegnatario”.

Continua la nota di Acer: “Nel 2020 l’attività aziendale continuerà a svilupparsi negli ambiti ormai consolidati e condivisi. L’obiettivo del Consiglio di Amministrazione e dell’Azienda nel suo complesso è compiere ogni sforzo per reperire ulteriori mezzi, che permettano di migliorare i dati assunti nel preventivo, mantenendo il bilancio in pareggio e applicando un onere di gestione non più elevato dei 35 Euro mensili per alloggio qui preventivati, onere di gestione  che con lo sconto  si riduce a 32 € mensili per alloggio , il più basso della Regione”.

Infine sulla mancanza di risorse, specialmente quelle statali: “Al fine di cercare tutte le possibili soluzioni a questa carenza di risorse, per il prossimo futuro è nostra intenzione continuare a intensificare la collaborazione fattiva con le Amministrazioni Comunali del comprensorio di Forlì-Cesena, allo scopo di lavorare a stretto contatto nella ricerca di ogni forma di finanziamento possibile, sia per le nuove costruzioni che per le ristrutturazioni e manutenzioni straordinarie”. Lotta anche alla morosità: “Sebbene il contesto attuale di difficoltà economiche generalizzate, sia per il settore delle imprese che per le famiglie, rende oggettivamente molto problematica l’azione di recupero dell’insoluto, e l’azienda è impegnata a monitorare costantemente le situazioni di morosità, verificando puntualmente le posizioni con rateizzazione in corso, intervenendo con tempestività ed incisività anche con azioni di mediazione sociale e a supporto dei Comuni per individuare le situazioni che necessitano l'avvio di procedure contenziose”. “Ci preme  - precisa la Presidente - sottolineare che la nostra azione per contrastare la morosità si è intrapresa sia sul fronte della legalità sia sul fronte della  solidarietà , nel senso che abbiamo attivato l’albo degli avvocati per le azioni giudiziarie da un lato ma non trascuriamo, e valorizziamo l’aspetto di solidarietà , attraverso la mediazione sociale , la cui efficacia sta producendo buoni risultati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acer gestisce 4.612 alloggi, bilancio in pareggio: "Servono nuove case popolari e lotta alla morosità"

CesenaToday è in caricamento