Chiede l'elemosina minacciando gli automobilisti, poi crea caos in ospedale

L'uomo avrebbe poi cercato di allontanarsi, venendo però trattenuto con la forza: a quel punto avrebbe dichiarato di sentire male, buttandosi a terra davanti all'ingresso del bar

Immagine di repertorio

Sabato mattina, intorno alle 10, una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Forlì è intervenuta all'area di servizio Rubicone est sull'A14, poco prima del casello di Valle Del Rubicone, in direzione Bologna nel territorio del Comune di Savignano. Alla centrale di Polizia, infatti, era giunta una richiesta di intervento per via di una persona che chiedeva insistentemente l'elemosina in maniera molesta e minacciosa nei confronti degli automobilisti in transito.

Gli agenti hanno individuato immediatamente la persona, un 47enne di origini campane, "pataccaro" già noto alle forze dell'ordine. E' emerso che l'uomo, circa un mese prima, aveva minacciato un'altra persona nell'area di servizio Montefeltro nel Comune di Riccione. Il 47enne non avrebbe mostrato alcuna intenzione di compilare gli atti forniti dagli agenti, mentre avrebbe iniziato a oltraggiarli ripetutamente in presenza degli automobilisti allibiti. L'uomo avrebbe poi cercato di allontanarsi, venendo però trattenuto con la forza: a quel punto avrebbe dichiarato di sentire male, buttandosi a terra davanti all'ingresso del bar. A quel punto gli agenti, dopo aver coperto il campano per evitare che prendesse freddo, non hanno potuto far altro che richiedere l'intervento di un'ambulanza. Due medici giunti sul posto hanno accertato la buona salute dell'uomo, trasportato poi in ambulanza all'ospedale Bufalini di Cesena scortato dalla Polizia.

Una prima anamnesi non ha evidenziato alcun problema, pertanto l'uomo è stato messo in lista d'attesa in zona riservata alle persone da visitare per circa un'ora. Per tutto il periodo gli agenti sarebbero stati costantemente subissati di insulti e oltraggi di fronte agli altri pazienti. Come se non bastasse, sarebbero poi sopraggiunti in pronto soccorso due "colleghi" del 47enne, che avrebbero causato ulteriore scompiglio e avrebbero interrotto momentaneamente l'attività del personale sanitario. Gli agenti hanno immediatamente allontanato i due identificandoli, intanto l'Ufficio Anticrimine della Questura di Forlì ha proceduto alla stesura del foglio di via obbligatorio per il territorio del Comune di Savignano disposto dal Questore, immediatamente notificato al 47enne insieme alle denunce relative ai reati di oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo ha poi lasciato il pronto soccorso intorno alle 15.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento