rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca

Ac Cesena e fatture "gonfiate": in aula parla Lugaresi, assente Igor Campedelli. La sentenza attesa ad aprile

L'avvocato Fabio Belloni del foro di Milano difende Igor Campedelli, e informa che la prossima udienza si svolgerà martedì 17 gennaio alle ore 11 nel tribunale di Forlì

Ancora riflettori accesi sull'Ac Cesena, il 'vecchio' Cavalluccio. Le accuse riguardano i lavori allo stadio Manuzzi, parliamo degli anni 2012-2013, che portarono secondo chi indaga ad una sovraffatturazione, anche in occasione del 'nevone' che colpì Cesena nel 2012. In pratica l'annotazione di fatture per operazioni in parte inesistenti per diminuire il carico fiscale, e che portarono secondo chi indaga al depauperamento del patrimonio del club, fino al doloroso fallimento. Reati per i quali è in agguato la prescrizione considerando che sono passati circa dieci anni rispetto agli addebiti che vengono mossi. L'avvocato Fabio Belloni del foro di Milano difende Igor Campedelli, e informa che la prossima udienza si svolgerà martedì 17 gennaio alle ore 11 nel tribunale di Forlì. Nell'udienza di martedì 10 gennaio viene riportato che c'è stata una dichiarazione spontanea dell'ex presidente dell'Ac Cesena Giorgio Lugaresi, e nell'udienza della prossima settimana si svolgerà una ulteriore attività istruttoria con l'escussione di testimoni della difesa.

La road map, come indica l'avvocato Belloni, dovrebbe portare alla discussione e all'eventuale sentenza l'11 aprile. Il suo assistito, l'ex presidente bianconero Igor Campedelli, non era presente in tribunale nell'ultima udienza datata 10 gennaio, ma è sempre stato in aula in quelle precedenti. Campedelli, come è noto, vive e svolge la sua attività professionale da tempo in Portogallo. Il processo riguarda appunto le indagini su una serie di lavori al Manuzzi i cui costi sarebbero stati 'gonfiati'. 

Nell'udienza di martedì 10 gennaio in cui ha reso dichiarazioni spontanee, l'ex numero uno dell'Ac Cesena Giorgio Lugaresi ha esplicitato ovviamente la sua versione dei fatti, riferendo che sarebbero spuntati dei debiti 'a sorpresa' ereditati dalla precedente gestione di Igor Campedelli quando è tornato per la seconda volta alla guida del Cesena, affermando anche di essere pronto ad andare in carcere se saranno accertate le sue colpe. Va avanti un processo, in cui appare inutile negare che incombe il colpo di spugna della prescrizione, e che dovrebbe comunque arrivare a sentenza nel mese di aprile 2023.

Per il 'crac' dell'Ac Cesena, c'è da ricordare che per l'ex presidente Lugaresi sono stati aggiunti 6 mesi di condanna in continuazione che sono andati a sommarsi alla pena patteggiata di 3 anni e 2 mesi, per un totale di 3 anni e 8 mesi. Pena sospesa perché inferiore a 4 anni, limite che viene soltanto lambito da Lugaresi.  Pena concordata in precedenza anche per Igor Campedelli, un anno e sei mesi di reclusione (sospesa) e pagamento di 140 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Cesena e fatture "gonfiate": in aula parla Lugaresi, assente Igor Campedelli. La sentenza attesa ad aprile

CesenaToday è in caricamento