Aborto, l'Uaar passa al contrattacco. "Scrivete al Righi"

"Attendo che nel piano formativo del liceo vengano inserite lezioni di come "arrivare vergini al matrimonio", "curare l'omosessualità" o "la cucina di magro nella mensa scolastica, durante la quaresima"

Lodovico Zanetti, coordinatore circolo Uaar (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti) Forli Cesena, interviene sull'incontro che si è svolto nei giorni scorsi con al centro le tesi antiabortiste. "Apprendo dalla stampa dell'incontro tenutosi per gli studenti del Liceo scientifico Righi di Cesena. Senza contraddittorio, naturalmente, contro ogni rispetto della laicità delle istituzioni pubbliche, come la scuola".

"Attendo, preoccupato, - scrive in una nota - che nel piano formativo del liceo vengano inserite lezioni di sicuro valore educativo come “arrivare vergini al matrimonio”, “curare l'omosessualità” o “la cucina di magro nella mensa scolastica, durante la quaresima”. E che questa linea “culturale” non sia una novità lo si evince dal fatto che il Righi ha meritato una citazione sul libro “La lobby di dio” di Ferruccio Pinelli, edito da ChiareLettere, come scuola dove a farla da padrone sono movimenti di area religiosa".

"Propongo - scrive - di aggiungere alla dicitura scientifico, come prefisso una a, l'alfa privativa, che inverte il valore del termine. Liceo a-scentifico, perchè una scuola in cui si insegna, su un tema etico, ciò che dice una sola campana, o dove vi sono certezze assolute su dove inizi la vita umana, è una negazione della scienza. E, a riprova, gli antiabortisti citati si preoccupano della pillola del giorno dopo, ignorando che tutti gli studi più recenti dimostrano che il farmaco ha un effetto anticoncezionale, non abortivo. E se veramente il consiglio di istituto del liceo vuole ridurre in maniera considerevole l'interruzione di gravidanza, ha una strada. Quella di preparare a una maternità consapevole, che passa, inevitabilmente, sull'educazione all'uso degli anticoncezionali. Ci aspettiamo che il liceo si orienti in tal senso, il prossimo anno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nel frattempo auspichiamo che gli studenti e i genitori del Liceo Righi, gli insegnanti , le forze politiche cesenati che si riconoscano nei valori della laicità protestino per la ferita, se non della pace, del buon senso che certe scelte educative provocano. I cittadini cesenati possono esprimere la loro opinione alla mail usp.fo@istruzione.it dell’USP (Ufficio Scolastico Provinciale) di Cesena e al D.S. (Dirigente Scolstico) del Liceo Righi info@liceorighi.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento